Breaking News
Val Liona, 44enne cade da un traliccio e muore

Val Liona, 44enne cade da un traliccio e muore

Val Liona – Morire di lavoro, nel 2018,  sembra davvero una cosa assurda. Invece è successo ancora, e la lista, tragica e vergognosa per un paese civile, si allunga. Questa volta è successo a San Germano dei Berici, paese del basso vicentino che poco più di un anno fa, in seguito alla fusione con Grancona, ha dato vita al nuovo Comune di Val Liona.

La vita che è stata spezzata, oggi pomeriggio, verso le 15.30, è quella di un operaio di 44 anni, di origine campana, Agostino Maione, dipendente di una azienda che si occupa di manutenzione delle linee elettrice. Ed è proprio da un traliccio dell’alta tensione sul quale stava lavorando, in via Campolongo, che l’uomo è precipitato a terra, cadendo da una altezza di circa 12 metri.

Nonostante il soccorso prestato dal personale sanitario del Suem, prontamente intervenuto da Lonigo, per il 44enne non c’è stato nulla da fare e i tentativi di rianimarlo sono stati vani. Altrettanto inutile è stato anche l’arrivo di una eliambulanza da Verona.

Sul posto, verso le 16, sono intervenuti i carabinieri della stazione di Noventa Vicentina ed i loro colleghi di Sossano, assieme al personale dello Spisal di Vicenza, per i rilievi del caso. A loro il compitro di stabile quali siano state le cause di questa ennesima tragedia sul lavoro, se siano insomma state rispettate le misure di sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *