Breaking News
Manfredi Perego in “Primitiva"
Manfredi Perego in “Primitiva"

Ultimi appuntamenti con Danza in Rete Festival

Vicenza – Ultimi intensi giorni di programmazione per Danza in Rete Festival, il nuovo festival promosso dalla Fondazione Teatro Comunale di Vicenza e dalla Fondazione Teatro Civico di Schio. Questa sera, giovedì 12 aprile, a partire dalle 21, nella sala calendoli del Teatro Civico di Schio, vanno in scena due spettacoli: “La lacrima del guerriero” di e con Marco Pericoli, e, a seguire,
“Gluten free”, di e con Sara Cavalieri e Jessica D’Angelo. Sono due coproduzioni del festival, presentate in prima nazionale da coreografi emergenti della Compagnia Naturalis Labor di Vicenza.

“La lacrima del guerriero” è un assolo costruito sulla figura maschile, spogliandola però dallo stereotipo del combattente, per cercare di far emergere il lato nascosto dell’uomo, quello della fragilità indagata nelle sue molteplici forme. La ricerca drammaturgica e musicale della breve creazione affonda le radici nella tradizione dei Lamenti, di cui la letteratura di tutti i tempi, ma anche la musica, ci offrono fulgidi esempi.  “Gluten Free” rappresenta invece tentativo di comunicare una verità problematica, un’esperienza quotidiana concreta che quando si manifesta può rendere la vita difficile. Quali sono le difficoltà che un celiaco deve affrontate ogni giorno? In cosa si sente diverso e in che modo alcune disattenzioni  possono nuocergli? Quali sono le spese da sostenere per chi è affetto da celiachia? Come ci si sente quando si sta male?

Due spettacoli in programma anche domani, venerdì 13 aprile, alle 20.45, sul palco della sala maggiore del Teatro Comunale di Vicenza. Sono “Primitiva”, di e con Manfredi Perego, una coproduzione del Festival in prima nazionale, seguita da “Geografie dell’istante”, di Manfredi Perego con Chiara Montalbani e Silvia Oteri. La prima creazione indaga sugli elementi primari che abitano la corporeità: un viaggio ancestrale all’interno della più antica percezione di sé, provocato da una sensazione animalesca forte, impulsiva ma al contempo razionale. “Geografie dell’istante” è invece una riflessione sull’istante, inteso come frazione minima temporale che attiva il tempo dell’anima e della coscienza, generando energie e percezioni che escono dall’ordinario.

Per finire, “#Oggièilmiogiorno” è la performance di comunità e arte, di e con Silvia Gribaudi, che sarà proposta in prima regionale sabato 14 aprile, alle 19, nella sala del Ridotto del Teatro Comunale di Vicenza. Si tratta di una performance realizzata con la partecipazione di un numeroso gruppo di cittadini che hanno frequentato un laboratorio realizzato negli spazi del Teatro Comunale di Vicenza nei giorni precedenti. Una performance-restituzione dunque, realizzata con il contributo attivo della comunità locale, per dimostrare che la danza è libera espressione e non ha confini.

La performance è un racconto fatto di immagini di movimento in cui ogni partecipante coglie l’attimo, invitando dal palcoscenico il pubblico degli spettatori ad “osare”, all’ azione. Il risultato finale è un mix di danza e filmati, presentazioni video delle performance dei partecipanti riprese durante il laboratorio, liberi movimenti coreografici interpretati dalla comunità di danzatori “atipici”, alternati a coreografie eseguite da Silvia Gribaudi e Rosaria Vendittelli. Cifre distintive della messa in scena, tipiche del lavoro partecipato della Gribaudi coreografa, sono leggerezza, ironia e libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *