Breaking News

Scarichi industriali nella fognatura. Azienda nei guai

Castelgomberto – Non c’è pace per il vicentino sul fronte dell’inquinamento ambientale, ed in particolare sembra non esserci pace per la valle dell’Agno. Si è infatti scoperto che una azienda di questa zona, di Castelgomberto, riversava nella fognatura pubblica i propri scarichi industriali anziché seguire le procedure corrette che sono previste in questi casi. E si è trattato per altro di uno sversamento di alluminio, scoperto dai carabinieri della stazione forestale di Valdagno.

I militari dell’Arma, assieme al personale di Arpav Vicenza e a quello della società Viacqua Spa, dopo una attività di controllo finalizzato al rispetto della normativa ambientale inerente gli scarichi industriali sul sistema fognario nella Valle dell’Agno, hanno accertato che questa azienda, che si occupa di pressofusioni in alluminio, a Castelgomberto, sversava nella pubblica fognatura, quindi in maniera illecita, i reflui industriali derivanti dalla fusione dell’alluminio e dalla lavorazione degli stampi industriali.

Questi liquidi infatti, anziché essere smaltiti secondo la normativa prevista per la gestione dei rifiuti, venivano fatti confluire nella condotta adibita allo scarico delle acque così dette nere. Si è così accertata la flagranza di reato e si è provveduto al sequestro preventivo della condotta che era stata adibita allo scarico illegale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *