Breaking News

Rivivono le ville venete con il festival “FAI un giro in villa”

Venezia – Torna, da maggio a settembre, la seconda edizione del festival laboratorio del vivere la villa veneta, dal titolo “FAI un giro in villa”, organizzato dalla presidenza del Fai del Veneto in collaborazione con i gruppi Fai giovani regionali. Sono sette gli appuntamenti duranti i quali saranno fatte rivivere altrettante ville venete solitamente chiuse al pubblico. Durante le giornate di apertura ogni singola villa ospiterà eventi quali concerti, degustazioni, esposizioni, rappresentazioni teatrali e incontri, che consentiranno ai visitatori di vivere questi luoghi attraverso percorsi diversi dalle consuete visite.

L’edizione 2018 di “FAI un giro in villa” prende il via in maggio, sabato 5  e domenica 6, a Villa Giusti del Giardino, a Padova. Seguono il 20 maggio Villa Mosconi Bertani, ad Arbizzano di Negrar, nel veronese, il 2 giugno ed il 3 giugno Villa Crotta Segato Boranga Emeri – a Sedico (Belluno).

Il primo luglio tocca alla nostra provincia, con Villa Piovene da Schio, a Castelgomberto, e si continua poi l’11 agosto, con la Tenuta Ca’ Zen a Taglio di Po (Rovigo), il 9 settembre con Villa Lattes, a Istrana (Treviso) e infine si conclude il 23 settembre con Villa Correr Agazzi, a Biverone di San Stino di Livenza (Venezia).

I gruppi Fai giovani del Veneto sono otto e, all’interno delle delegazioni Fai, coinvolgono ragazzi, di età compresa tra i 18 e i 35 anni che mettono a disposizione il loro tempo, la loro formazione e la loro professionalità in modo volontario, per realizzare eventi e progetti che diventino momenti di convivialità e di riflessione sulla cultura e sull’ambiente. La partecipazione all’iniziativa “FAI un giro in villa” è possibile a fronte di un contributo a partire da cinque euro chiesto dai volontari Fai all’ingresso di ogni villa. dove sarà anche possibile iscriversi al Fai.

L’edizione allo stesso evento dello scorso anno ha visto la partecipazione di quasi cinquemila persone, con una media di ottocento visitatori per sito. È interessante notare che il 43,6% dei partecipanti non conosceva la villa aperta nell’occasione, il 35,9% la conosceva ma non era mai entrato e solo il 20,5% conosceva il bene e lo aveva già visitato. Per ulteriori informazioni: www.fondoambiente.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *