Breaking News

Notte calda, con due incendi ed un incidente

Vicenza – Notte di lavoro, quella appena trascorsa, per i vigili del fuoco di Vicenza. Tra sabato e domenica, infatti, i pompieri sono stati impegnati a Creazzo e nella zona industriale del capoluogo berico per domare due incendi, il primo ha distrutto un furgone, mentre il secondo ha coinvolto un disco bar, e a Torri di Quartesolo, dove sono intervenuti per un incidente stradale.

La movimentata nottata è iniziata verso le 23.30. I vigili del fuoco sono intervenuti, con due squadre, in via Valsugana, a Creazzo, per il rogo di un furgone Iveco Daily, le cui cause sono tutt’ora al vaglio dei tecnici dei pompieri e dei carabinieri, che si trovava parcheggiato sotto la tettoia di una casa rurale. Gli operatori sono stati in grado di spegnere le fiamme prima che queste si estendessero anche alla vicina abitazione. Oltre al camioncino, anche la stessa tettoia e vario materiale vario accatastato sotto il ricovero sono stati bruciati. Nel complesso, le operazioni di completo spegnimento sono terminate dopo circa due ore e mezza dall’inizio dell’intervento.

Poco prima delle ore 4, poi, i vigili del fuoco hanno raggiunto via Marconi, a Torri di Quartesolo, per un incidente stradale, uno scontro tra due vetture, che ha provocato due feriti. La squadra ha messo in sicurezza i veicoli mentre i due conducenti dei mezzi coinvolti, una Opel Corsa ed una Fiat Bravo, sono stati assistiti dal personale del Suem 118, che li ha poi accompagnati in ospedale. Sul posto sono giunte anche le forze dell’ordine, impegnate nella ricostruzione della dinamica di questo frontale.

Per finire, verso le 4.20, la centrale ha ricevuto una chiamata di soccorso per l’incendio di un disco bar in via del Lavoro, a Vicenza. All’arrivo delle tre squadre dei pompieri era ben visibile la colonna di fumo che usciva dalle finestre del locale, posto al primo piano di un edificio. Gli operatori, nove in totale, entrati nel disco bar dotati di autoprotettore e, grazie all’impiego di una termocamera, in breve tempo hanno individuato l’origine del focolaio, che si trovava nei pressi del bancone bar.

Dopo lo spegnimento sono iniziate le operazioni di aereazione del locale, completamente invaso dal fumo. Per fortuna, al momento dell’incendio, il locale era già stato chiuso e, al suo interno, non c’era nessuno. Il fumo è anche penetrato al piano terra dell’edifico, dove si trova una pelletteria. Le cause del rogo di probabile natura elettrica sono al vaglio dei tecnici dei vigili del fuoco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *