martedì , 27 Aprile 2021

Vicenza, incidente mortale in via Legione Gallieno

Vicenza – L’incrocio tra via Legione Gallieno e via san Domenico, a Vicenza, è stato teatro di un tragico incidente stradale, nella prima mattinata di oggi, mercoledì 4 aprile, che ha visto coinvolte due autovetture, una Lancia Y sulla quale viaggiavano tre donne e una Peugeot 207, ed un furgone del corriere espresso Bartolini. Nello schianto, molto violento, ha perso la vita una signora padovana di 59 anni, Assunta De Falco, di Vigonza, che si trovava sul sedile posteriore della Lancia Y.

Ferite anche le altre due donne che viaggiavano assieme a lei, entrambe poco più che 40enni e portate d’urgenza in ospedale. Una di esse verserebbe in gravi condizioni al San Bortolo di Vicenza. Tra l’altro le tre donne, tutte residenti nella provincia di Padova, sono tra loro sorelle. Atroce è anche il fatto che le tre donne stavano andando all’ospedale di Vicenza, dove poche ore prima era spirata una loro quarta sorella. Sono rimasti illesi invece sia il conducente della Peugeot 207 sia quello del furgone.

Si cerca ora di ricostruire la dinamica di quanto è successo, anche se pare probabile che all’origine di tutto ci sia una mancata precedenza. In seguito al drammatico incidente, che è avvenuto prima delle 7, per consentire agli agenti della polizia locale di Vicenza di eseguire i rilievi tecnici del caso, è stato chiuso al traffico il tratto di via Legione Gallieno, dall’istituto Rossi fino all’incrocio con corso Padova. Si sono verificati comunque rallentamenti in tutto il quadrante ad est del centro storico di Vicenza, in particolare in via Rodolfi, borgo Scroffa, viale Trieste, corso Padova, viale Fusinieri, viale Margherita.

Oltre alla polizia locale ed al personale sanitario del Suem 118, che ha soccorso le due donne ferite senza invece purtroppo poter far nulla per la terza, probabilmente morta sul colpo, sono intervenuti sul posto anche i vigili del fuoco, che hanno messo in sicurezza i veicoli e soprattutto hanno estratto la conducente e la passeggera della Lancia Y, rimaste incastrate nell’abitacolo della vettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità