La frana finita nel fiume Brenta (Foto pubblicata su Facebook da Mario Rossi)
La frana finita nel fiume Brenta (Foto pubblicata su Facebook da Mario Rossi)

Frana sul Brenta, potrebbe non essere finita

Enego – Si è parlato, oggi, in Prefettura a Vicenza, della frana che ha coinvolto nei giorni scorsi l’alveo del fiume Brenta. Si ricorderà che l’evento franoso è avvenuto nella notte fra il 7 e l’8 aprile, in località Pianello, nel Comune di Enego, e proprio il sindaco della cittadina dell’altopiano ha chiesto il tavolo tecnico che si è tenuto oggi in Prefettura, d’intesa con la Regione Veneto, la Provincia di Vicenza, il Comando provinciale dei vigili del fuoco ed il Comune di Cismon del Grappa, anch’esso coinvolto.

Dall’incontro, presieduto dal prefetto, Umberto Guidato, è emerso che molte migliaia di metri cubi di materiale si sono già staccati dalla parete rocciosa, ma molti altri risultano tuttora in equilibrio precario, tanto da ritenere che la frana sia, allo stato attuale, ancora attiva. Al momento non sono state evidenziate particolari criticità dal punto di vista idraulico anche a fronte di fenomeni meteorologici avversi.

“Le strutture regionali competenti alla tutela del territorio – si legge in una nota diffusa oggi dai sindaci di Enego e Cismon del Grappa, Fosco Cappellari e Luca Ferazzoli, – provvederanno nei prossimi giorni ad approfondire le dinamiche in atto anche mediante rilevazioni tecnico-strumentali. I Comuni di Enego e di Cismon del Grappa hanno già provveduto ad emettere ordinanze sindacali che precludono l’accesso alle aree interessate dal fenomeno, le quali saranno fatte rispettare anche dalle forze dell’ordine. La ciclopista del Brenta, nel tratto interessato dall’evento franoso, è stata deviata sulla sinistra Brenta”.

“La cittadinanza – continuano i due primi cittadini – è stata invitata a non avvicinarsi al fronte di frana e alle aree interdette dalle sopra citate ordinanze comunali in quanto la situazione è tuttora di grave pericolo per la pubblica incolumità. A tal riguardo il prefetto ha assicurato una immeditata sensibilizzazione delle forze dell’ordine per il rispetto delle ordinanze sindacali. Il prefetto ha inoltre precisato che un ulteriore incontro verrà convocato entro fine mese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *