Breaking News

Edili di Confindustria Vicenza in assemblea

Vicenza – “Abitare il futuro: cambia la società, cambia l’edilizia”,  è questo il titolo che è stato dato al convegno che costituirà, lunedì 16 aprile, a partire dalle 17, la parte pubblica dell’assemblea della Sezione costruttori edili e impianti di Confindustria Vicenza, a Palazzo Bonin Longare. Il tema portante sarà  la definizione di nuovi modelli di edilizia abitativa, affinché sia sostenibile, riqualificante e favorisca l’integrazione sociale.

“Le grandi trasformazioni in atto nella società – scrive a questo proposito, in una nota, Confindustria – fanno nascere nuove esigenze del vivere e dell’abitare, e di conseguenza una nuova e sempre più articolata domanda di soluzioni abitative flessibili che sappiano rispondere ai bisogni effettivi delle persone. Di qui la necessità di questo focus sui riflessi che i forti cambiamenti sociali hanno sul mondo dell’edilizia: dal progressivo invecchiamento della popolazione, allo squilibrio economico tra generazioni”.

“Chi fa il nostro lavoro – ha ricordato Antonio Vescovi, presidente della sezione edili – è obbligato a tenere sempre bene a mente le dinamiche socio economiche in atto. Non solo, dobbiamo essere in grado di cogliere, se non di prevedere, le tendenze del futuro, ricordando di mettere costantemente al centro delle nostre scelte il benessere delle persone”.

sarà proprio Vescovi a fare la relazione introduttiva del convegno, alla quale seguirà l’intervento di Lorenzo Bellicini, direttore del Cresme (Centro ricerche economiche, sociologiche e di mercato nell’edilizia). Poi si darà spazio a una tavola rotonda con la presenza di Achille Variati, sindaco di Vicenza e presidente della Provincia, Manuela Lanzarin, assessore regionale ai servizi sociali, Paola Stefania Delmonte, Chief business development officer Cdp Investimenti Sgr Spa, Gabriele Buia, presidente di Ance, Andrea Monticolo, vicepresidente Assistal, e Gian Battista Baccarini, presidente Fiaip.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *