Breaking News
Woody Neri protagonista de "Il deserto dei Tartari", in scena domani a Marostica
Woody Neri protagonista de "Il deserto dei Tartari", in scena domani a Marostica

A Marostica va in scena il Deserto dei Tartari

Marostica – Appuntamento con “Il deserto dei Tartari”, domani, sabato 14 aprile, con inizio alle 21, al Ridotto del Teatro Politeama di Marostica. Lo spettacolo, tratto dall’omonimo romanzo di Dino Buzzati, nell’adattamento di Maura Pettorruso e per la regia di Carmen Giordano, avrà come protagonista Woody Neri.

“Il Deserto dei Tartari – spiega una nota di presentazione dell’evento – è un luogo dell’estremo nord dove il tempo si fa diavolo e la nebbia prefigura ombre di nemici inesistenti, laddove i pensieri di una sconsolata a speranzosa solitudine iniziano a parlare e a prender voce. Il luogo di questa abbandonata desolazione è la Fortezza Bastiani, in cui l’ambizioso tenente Giovanni Drago farà i conti con una posizione non più strategica della fortezza e quindi lasciata all’erbaccia”.

“Lo stesso tenente che cercherà di commisurarsi e illudersi dell’errore di esser lì: è l’ossessione portante dello spettacolo e, forse, del romanzo di Buzzati, in cui nel «sono qui per uno sbaglio», congelerà ogni tentativo di luce da parte di Drago, compagno solo dello spegnere e accendere le lampadine della stanza/tomba”.

“L’adattamento di Maura Pettorruso – conclude la nota – è minimizzato all’essenziale, così da facilitare il monologare di una scrittura scenica che ha l’ambizione di spogliare la storia di ogni cornice e concentrarsi sulle dinamiche esistenziali del protagonista, attraverso riflessioni sulla paura, sulla speranza, sulla vita, sulla morte. I repentini capovolgimenti di pensiero sono resi in maniera chiara e semplice attraverso delle abat-jour spente e accese a seconda del flusso di coscienza dall’attore”.

Lo spettacolo, una produzione Trento Spettacoli, è inserito nella rassegna teatrale promossa dall’associazione Teatris, in collaborazione con la Città di Marostica. Per informazioni e prenotazioni dei biglietti (in vendita a 10 euro, 8 euro per gli associati Teatris), si può contattare l’associazione culturale Teatris (333 7857208; associazioneteatris@gmail.com).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *