Danza, Manon Lescaut al Cinema al Ridotto

Vicenza – E’ con la danza il prossimo appuntamenti del Cinema al Ridotto al Teatro Comunale di Vicenza, giovedì 3 maggio, alle 20.15. In diretta via satellite dal palcoscenico della Royal Opera House di Londra, verrà proposto il balletto “Manon”, potente racconto del coreografo Kennet MacMillan del tragico amore tra Manon Lescaut e il seminarista René des Grieux, un capolavoro il del balletto moderno con musiche di Jules Massenet.

Il balletto di Kenneth MacMillan è tratto dal romanzo settecentesco dell’abate Prévost  che aveva già ispirato le opere di Massenet e Puccini.  La prima del balletto si svolse al Covent Garden nel marzo del 1974, protagonisti principali, Antoinette Sibley e Anthony Dowell; presto il balletto diventò un pilastro del repertorio del Royal Ballet e un punto di riferimento della danza drammatica.

“Nella sua versione del dramma – si legge nella presentazione – MacMillan esprime solidarietà per la capricciosa Manon, nella sua lotta per sfuggire alla povertà. Lo dimostrano le scene di Nicholas Georgiadis, collaboratore abituale di MacMillan, che riproducono un mondo europeo sfarzoso in contrasto con la misera indigenza delle ambientazioni americane. A livello coreografico, le spettacolari scene corali creano invece ritratti vividi e complessi delle diverse società di Parigi e New Orleans. Ma sono gli appassionati pas de deux di Manon e Des Grieux (che ricordano l’intensità del Romeo e Giulietta di MacMillan) a caratterizzare la tragica storia e a rendere Manon uno dei drammi più coinvolgenti del coreografo britannico”.

“Manon” balletto in tre atti con due intervalli dura circa due ore e mezza; gli interpreti in scena, in diretta via satellite dal Royal Opera House, saranno: Sarah Lamb  (Manon) Vadim Muntagirov (Des Grieux) Ryoichi Hirano (Lescaut), accompagnati dalla musica dal vivo dell’Orchestra della Royal Opera House, direttore d’orchestra Martin Yates.

Ricordiamo brevemente la trama. La giovane Manon Lescaut, malgrado il suo amore per il seminarista René des Grieux, ama troppo i bei vestiti e il lusso e lascia che il fratello la ceda per denaro a un ricco protettore. Qualche tempo dopo la donna rivede il suo primo amore e lo convince a barare al gioco con il suo amante per potergli sottrarre del denaro. Quest’ultimo si accorge di tutto, e Manon con Des Grieux sono costretti a fuggire. L’uomo li raggiunge, fa arrestare la ragazza come prostituta e in un tafferuglio uccide il fratello.

Manon e des Grieux vengono deportati in Louisiana, dove Manon suscita le attenzioni del carceriere della colonia penale; des Grieux, geloso, lo pugnala a morte e i due fuggono verso la palude. Qui la ragazza, febbricitante, comincia a delirare, rivede il suo passato e muore fra le braccia dell’amante. Des Grieux è solo e disperato: è un uomo giovane ma finito, ha perso tutto e si è degradato per questa donna, poco più che una bambina, creatura bella, affascinante, ingenua che lo ha portato alla distruzione. Biglietti come sempre anche online sul sito del teatro www.tcvi.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità