Confartigianato va avanti con Palestra d’impresa

Vicenza – Nuovo appuntamento a Vicenza con Palestra d’impresa, serie di incontri proposti da Confartigianato, in particolare dalle categorie Meccanica, Elettromeccanica, Chimica e plastica, per aggiornare gli imprenditori, sulle opportunità e difficoltà che si incontrano nell’economia di mercato. L’appuntamento è per mercoledì 18 aprile, al Centro congressi di Via Fermi, con inizio alle 20.30. E’ questa la terza serata  del ciclo “Da terzisti a registi”, dopo quelle destinate a capire i meccanismi dei nuovi mercati e a fare propri i fondamenti del personal branding.

“In questa occasione – spiega una nota di Confartigianato Vicenza – gli imprenditori avranno la possibilità di comprendere come la creatività possa aiutarli a superare le soluzioni abituali, non più sufficienti per risolvere i nuovi problemi, attraverso strategie, modalità e contenuti diversi.  L’incontro prenderà il via con l’esplorazione delle motivazioni interiori tramite la U-theory e stimolando il pensiero laterale attraverso nuove modalità di brainstorming individuali e collettivi. Si passerà quindi a una sezione pratica utilizzando il metodo dei cappelli per pensare di Edward De Bono, e le modalità di generazione di idee lente e veloci di Tversky e Kahneman”.

Saranno infine forniti utili strumenti di visualizzazione del futuro dell’imprenditore e del futuro del suo lavoro, per anticipare le soluzioni verso cui sta andando il mercato di riferimento. Relatore della serata è Sebastiano Zanolli che, in questa occasione, sarà affiancato da Giacomo Dall’Ava, filosofo e formatore specializzato in tema di apprendimento.

“Ormai – ricordano i presidenti delle tre categorie di Confartiagianato, Ezio Zerbato, Maurizio Concato e Arnaldo Guglielmini – l’azienda richiede risorse umane costantemente preparate e focalizzate, proprio come nel mondo dello sport, perché si può essere dotati, ma se non ci si allena, non si curano aspetti, quali quello psicologico, i risultati non arrivano. Quindi per reggere la frenesia del mercato, anche l’imprenditore ha bisogno di allenamento e l’obiettivo è, da un lato, far sentire l’associazione più vicina all’imprenditore, dall’altro fornire nuovi stimoli, suggerimenti e testimonianze e supportare i soci nella competitività sul mercato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *