Breaking News

Da un normale controllo emerge la targa contraffatta

Brendola – Un 35enne domiciliato a Lonigo è stato segnalato in stato di libertà, in quanto accusato di contraffazione ed un giovane di 29 anni è stato indagato, poiché sorpreso dai carabinieri senza documenti di identità. E’ quanto accaduto nella tarda serata di ieri, martedì 17 aprile, a Brendola.

I militari della locale stazione erano impegnati in un servizio di prevenzione dei reati contro il patrimonio quando, in via Orna, hanno fermato, per un controllo, una vettura, a bordo della quale, come appurato poi, si trovavano due persone di nazionalità albanese.

Nel corso degli accertamenti gli uomini dell’arma hanno riscontrato che la targa dell’auto era stata contraffatta. Per questo motivo, il conducente, il 35enne, le cui iniziali sono L.D, è stato segnalato in stato di libertà per contraffazione.

Il passeggero, M.V., di 29 anni, domiciliato a Brescia, era sprovvisto di documenti comprovanti la sua vera identità, ed è stato indagato per la mancata esibizione di un documento attestante la regolarità della sua presenza nel territorio nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *