giovedì , 25 Febbraio 2021

Basket, il Famila spazza via Broni e vola in semifinale

Broni (Pavia) – Il Famila Wuber Schio non fa sconti e archivia la pratica quarti di finale Playoff Sorbino con un secco 2-0. Questa sera, al PalaVerde, le arancioni si sono infatti imposte sulla Pallacanestro femminile Broni 93 con il punteggio di 54-80 al termine di una gara giocata con carattere e determinazione. Una vittoria importante, che consegna alle venete il pass per le semifinali scudetto.

Fin dalle prime battute del match delle 18, le scledensi mettono subito in chiaro la loro intenzione di chiudere il discorso dei quarti in gara 2, senza riportare la serie a Schio. Dopo il botta e risposta tra Yacoubou e Moroni, 2-2, infatti, il Famila allunga sul 2-8. Broni si aggrappa a Van Grinsven per non affondare, 6-10, ma le ragazze di coach Vincent attaccano con assiduità il canestro e confezionano un parziale di 11-2, che ricaccia indietro le avversarie, 8-21. La tripla di Ravelli ridà fiducia alle pavesi, ma a fiaccare il loro morale ci pensano i centri di Macchi e di Ngo Ndjock, 11-25

Il mini intervallo tra il primo e il secondo periodo giova alle biancoverdi, che si ripresentano sul parquet griffando un 7-0 utile per riaprire i giochi, 18-25, complice un momento di appannamento delle ospiti. Quando le arancioni si destano dal torpore, la musica cambia: Tagliamento, Anderson, Masciadri e Yacoubou fanno muovere il tabellone fino al 24-38. Un tesoretto che, prima della sirena, le padrone di casa hanno ridotto a 10 lunghezze, 31-41.

Nella ripresa le lombarde si rifanno sotto, 36-43, le scledensi ci mette poco a ritoccare il risultato, raggiungendo il massimo vantaggio, 36-51. Nonostante le assenze importanti (out per infortunio Julie Wojta, la migliore realizzatrice della squadra, e Valentina Gatti), le ragazze di coach Roberto Sacchi non permettono alle avversarie di scappare: la frazione, infatti, va in archivio sul 45-58, un gap che pur essendo consistente, non è certo incolmabile.

Broni, dicevamo, deve fare i conti con rotazioni più limitate di quelle di Schio e soprattutto negli ultimi dieci minuti le energie fisiche e mentali delle padrone di casa vengono meno. Il rendimento del Famila, invece, è costante e tutte le atlete in campo contribuiscono attivamente alla causa. Al quinto le arancioni conducono per 50-72 e poi continuano a spingere, allargando la forbice fino al 54-80 finale.

Broni: Costa ne, Moroni 4, Pavia 12, Bonasia 9, Wojta ne, Ravelli 8, Castello 5, Premasunac, Van Grinsven 16, Fusari, Gatti ne

Schio: Yacoubou 18, Gatti 5, Miyem 10, Tagliamento 9, Anderson 19, Masciadri, Zandalasini 6, Ngo Ndjock 2, Dotto 5, Macchi 6

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità