Anthea Volley sbanca Pisogne e resta in corsa

Vicenza – Vincere era l’imperativo e vittoria è stata. Anthea Volley Vicenza ha sbancato il non facile campo di Iseoserrature Pisogne con uno 0-3 conquistato grazie a una buona prestazione di squadra, con la buona regia di Giada Gorini e l’efficacia in attacco in particolare di Cristina Coppi (12 punti) e Sofia Tosi (10 punti). Dopo un primo set combattuto fino all’ultimo punto (24-26), le ragazze di coach Mariella Cavallaro hanno prima dominato il secondo parziale (17-25) e poi hanno trovato la forza di impedire la reazione di Pisogne chiudendo il terzo set 22-25. A tre giornate dalla fine, complice la vittoria di Vinilgomma Ospitaletto in casa di Walliance ATA Trento, i punti che separano la formazione berica dall’accesso ai play off restano 4. Sabato 21 aprile Assirelli e compagne saranno impegnate contro EstVolley San Giovanni nel match casalingo che si giocherà, alle 20.30, al PalaVillanova di Torri di Quartesolo.

“Una buona gara, giocata bene a livello di collettivo – sottolinea il gm Luca Milocco -. Avevamo davanti una formazione molto rinnovata rispetto all’andata e che sta attraversando un discreto periodo di forma. Non era quindi facile come il risultato può ora far pensare. La squadra è stata molto compatta e, nei momenti chiave del match, ha dimostrato grande lucidità e la qualità di gioco che ha fatto la differenza”.

Primo set ad alto tasso d’emozioni con le due squadre che restano vicine nella prima parte del parziale (8-7). Il primo break è del Pisogne che si porta sul +6 (16-10): un vantaggio che le padrone di casa riescono a conservare (21-15) e che sembra indirizzare il set. C’è però la reazione di Assirelli e compagne che tornano sotto e trovano il pareggio sul 23-23. L’ace di Cristina Coppi dà alle vicentine la palla del match ball (24-25) con cui Anthea va a vincere 24-26.

Il secondo parziale è di marca vicentina: Pisogne chiama il primo time-out sul 4-7 ma Vicenza continua a correre e porta a 6 i punti di vantaggio (6-12). Le padrone di casa provano a restare in partita ma le ragazze di coach Cavallaro migliorano le prestazioni a muro e in attacco: passano sul 15-21 e chiudono il set sul 17-25.

Nel terzo set è invece Pisogne a rompere l’equilibrio (4-4) e a portarsi avanti (9-7) ma senza riuscire a scappare. Le due formazioni arrivano appaiate sul 12-12. L’andamento del set è avvincente: si combatte punto su punto e si resta in equilibrio fino al 19-19. Il muro a uno di Beatrice Filippin dà il +2 a Vicenza (19-21), ma ancora una volta c’è la reazione di Pisogne (22-23). Vicenza conquista il primo match ball (22-24) e chiude la partita con il punto del 22-25.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *