Breaking News

Voto a Vicenza, caos a destra. Rucco tira diritto

Vicenza – Se in vista delle elezioni comunali di Vicenza, come diciamo in altra pagina, è tutto pronto e definito per il centrosinistra e il Movimento 5 Stelle, la situazione è ben diversa invece per il terzo polo della politica italiana, ovvero il centrodestra. Già diviso in partenza, con le candidature iniziali di Francesco Rucco (Fratelli d’Italia) e Fabio Mantovani (Forza Italia e Lega), tutto è stato rimesso in discussione quando è stato lanciato un terzo nome, quello di Elena Donazzan, auspicando che potesse catalizzare tutta l’area e superare la divisione.

Francesco Rucco
Francesco Rucco

Risultato: Rucco ed il suo staff hanno subito risposto che non se ne parla, loro vanno avanti, mentre le due componenti principali del centro destra, che avevano trovato una sintesi su Mantovani, si sono divise ancora di più, con la Lega che ha sparigliato di nuovo le carte ipotizzando un suo candidato (Roberto Ciambetti?) e Forza Italia che sembra a dir poco disorientata. Elena Donazzan, da parte sua, ha proposto che si facciano primarie di coalizione….

Insomma, è il caos nell’area conservatrice. Intendiamoci, le alchimie della politica italiana ci hanno abituato a tutto, sappiamo bene che nel giro di qualche ora potrebbero mettersi d’accordo e proporsi più uniti e forti che mai. Tuttavia al momento sembra proprio che sia stata persa la bussola, sebbene sia in programma per domani un incontro dal quale potrebbero uscire novità.

Rucco ed i suoi sostenitori invece vanno avanti e sembrano essere, ad oggi, l’unico punto fermo dello schieramento di centrodestra. A sostenerlo, oltre al partito di Fratelli d’Italia ci sono cinque liste civiche di area: Idea Vicenza (Valerio Sorrentino), Lista Cicero Impegno a 360° (Claudio Cicero), Progetto Vicenza 2018 (Lucio Zoppello), Uniamo Vicenza (Valter Casarotto) e Vicenza ai Vicentini (Stefano Boschiero).

“L’estenuante dibattito – si legge in una loro nota congiunta – sul candidato sindaco del centrodestra a cui stiamo assistendo in questi giorni ci interessa poco, perché fra due mesi si vota e la campagna elettorale è già iniziata. Vogliamo riprenderci Vicenza e per farlo è necessario battere Otello Dalla Rosa e dare alla città una nuova amministrazione comunale. Per questo preferiamo dedicare tempo ed energie alle attività sul territorio, anziché alle discussione sui giornali. Noi il nostro candidato l’abbiamo già scelto: si chiama Francesco Rucco e insieme lui proseguiamo il percorso che ci ha portati a scrivere un programma comune e che ci vede oggi impegnati nella definizione delle liste dei candidati per il consiglio comunale”.

Quanto a Mantovani, è lodevole il suo spirito civico e il suo fair play, dato che si è detto disposto anche ad un passo indietro se i partiti che lo sostengono lo vorranno. Quello che è certo è che altrettanto non si può dire proprio di coloro che prima hanno accettato la sua candidatura e poi lo hanno rimesso in discussione. Ma, purtroppo, la politica italiana, anche per casi del genere, ci ha abituato a questo ed altro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *