Breaking News

Vicenza, studenti del Centro edile “operai” alla Maffei

Vicenza – Undici studenti del Centro edile Andrea Palladio sono al lavoro a Vicenza, nella sede di via Carta della scuola media Maffei, nel quartiere dei Ferrovieri, per sistemare la scala esterna d’accesso. I giovani stanno svolgendo un tirocinio formativo e di orientamento al servizio della comunità, nell’ambito della convenzione sottoscritta lo scorso novembre da Comune di Vicenza, Centro edile e Aim Amcps, che ha dato il via al progetto “Impresa civica”.

In una decina di giorni, con una spesa prevista di 50 mila euro, i ragazzi si occuperanno di risolvere il problema delle infiltrazioni d’acqua che hanno deteriorato la scala che porta al grande pianerottolo di fronte all’ingresso della scuola e reso impraticabile la sala del comitato genitori nel locale sottostante.

L’intervento prevede la demolizione e la rimozione della pavimentazione del pianerottolo e dei gradini, compreso il massetto, per realizzarne poi uno ex novo. La pavimentazione verrà rifatta in piastrelle di gres porcellanato smaltato con finitura simil pietra, antiscivolo e resistenti all’abrasione. È inoltre prevista una canaletta a fessura in mezzo al pianerottolo per convogliare l’acqua piovana secondo un nuovo sistema di scolo.

I lavori si completeranno con il rifacimento degli intonaci e delle tinte esterne della rampa, comprese le pareti delle fioriere, della rampa e delle facciate esterne dei locali che si trovano al piano terra, sotto al pianerottolo; la raschiatura, il trattamento antiruggine e la verniciatura dei parapetti metallici; e la sistemazione interna della saletta del comitato genitori con nuovi intonaci, tinte e trattamento antimuffa nella parti deteriorate a causa delle numerose fessurazioni e dell’attuale guaina ormai inefficiente.

“L’iniziativa – ha spiegato l’assessore alla cura urbana Cristina Balbi – è partita dal Centro edile – e noi l’abbiamo accolta con entusiasmo, perché abbiamo bisogno della collaborazione di tante realtà, ma anche perché in questo caso c’è una valenza educativa e civica. Questo intervento era atteso da anni e, affidandoci ad Aim Amcps e con l’impregno di tutti, siamo arrivati a dare avvio ai lavori veri e propri rispettando i tempi che ci eravamo posti a novembre”.

Prima di queste opere, era stata fatta sulla scuola una riqualificazione energetica, del valore di 175 mila euro, che aveva previsto la sostituzione delle vecchie lampade neon o incandescenti con altre a tecnologia a led, con basso consumo energetico. Su quasi 6 mila metri quadrati di superficie totale della scuola, le nuove plafoniere, fissate a parete o a soffitto, interessano circa 4.800 metri quadrati, tra aule, porticato, bagni, docce, spogliatoi, depositi e ripostigli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *