Architettura, la miniera d'oro di Vicenza 

Vicenza, proposte per Dalla Rosa da lista Insieme

Vicenza – La lista “Insieme” di Vicenza ha inviato al candidato sindaco del centrosinistra, Otello Dalla Rosa, una serie di proposte programmatiche che sono state elaborate nei giorni scorsi dal direttivo del Psi cittadino. Sono molti i temi che i socialisti berici portano all’attenzione del candidato progressista, e che ritengono debbano essere messi in agenda dalla futura amministrazione comunale di Vicenza. Si comincia con la richiesta di un impegno fornale, da parte di Dalla Rosa, al mantenimento del controllo pubblico di Aim, anche ricercando nuove alleanze industriali a partire dalle aziende pubbliche del territorio.

Luca Fantò
Luca Fantò

Si propone poi il “ripristino o sostituzione delle circoscrizioni come centri di attivazione di luoghi di incontro tra amministrazione e cittadinanza, come forma di democrazia diretta, oltre che di informazione e formazione dei giovani italiani e degli stranieri” e la “promozione di iniziative culturali remunerative, comprese le mostre nella Basilica Palladiana, affidandone la gestione, con contratti che prevedano una congrua percentuale sugli incassi a favore della amministrazione comunale, per la promozione di attività svolte da gruppi culturali e da artistici locali”.

Secondo “Insieme” inoltre il Comune di Vicenza dovrebbe costituirsi parte civile nel processo contro i vertici di BpVi, anche per “dare – scrive il segretario regionale del Psi, Luca Fantò – un segno tangibile di autonomia e di sostegno ai cittadini e alle imprese interessate”. Proposta anche la realizzazione di “un progetto casa per giovani coppie, anziani, famiglie in difficoltà, sulla base dell’anagrafe degli edifici e delle abitazioni di proprietà pubblica), per valutare l’utilizzo attuale, il possibile uso pubblico o privato, da prevedere prima che si pensi a nuove costruzioni”.

Tra gli altri punti della proposta, considerati qualificanti, come  del resto anche i precedenti, ci sono l’attuazione di politiche che portino a costituire centri con medici e infermieri di quartiere, favorire l’uso della bicicletta in città intervenendo sull’illuminazione pubblica ed ampliando la rete di ciclovie del territorio e la verifica e il potenziamento dell’organico dei nidi e delle scuole d’infanzia comunali.

Considerato fondamentale anche “un monitoraggio – sottolinea Fantò – ed una eventuale interruzione della iscrizione di aziende pubbliche locali ad associazioni di categoria (Confindustria, ecc.) che controllino o partecipino con quote le società editrici di media locali e di conseguenza possano condizionare l’informazione”.

Nel documento si elencano poi una serie di altre proposte, tra le quali spiccano la concessione di spazi comunali a condizioni di favore a giovani o di lavoratori disoccupati per attività ad elevato contenuto tecnologico o per il recupero di vecchi mestieri, la promozione di incentivi all’edilizia di riqualificazione e riuso, l’efficientamento energetico e la messa in sicurezza degli istituti scolastici, la definizione di un piano per la nuova Biblioteca Bertoliana, l’istituzione di una commissione di studio allargata alla cittadinanza che valuti l’impatto complessivo del progetto Tav Tac, la diffusione delle buone pratiche per l’ambiente e la tutela della salute pubblica.

I segretario socialista conclude il suo intervento con una breve riflessione sulle dimissioni di Giovanni Coviello dalla carica di coordinatore cittadino del Psi. “Abbiamo preso atto di questa scelta con dispiacere – scrive Fantò -. Coviello, nelle trascorse elezioni politiche ha lavorato per il partito senza secondi fini, con grande spirito di sacrificio e parte dell’aumento di consensi ottenuti è da ascriversi a tale impegno. Il direttivo cittadino rispetta la sua decisione. Ciononostante, posto che a breve verrà convocato un congresso che individuerà la figura di un nuovo segretario per Vicenza, ci si chiede se tale scelta sia stata opportuna e sia stata necessaria”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *