Breaking News

Vicenza, nuova area di sosta per ciclisti a Debba

Vicenza – Una nuova area di sosta lungo la pista ciclabile Casarotto, all’altezza di via Opificio, in località Debba, è pronta a dare ristoro ai ciclisti di passaggio e tutti coloro che vogliano godersi un momento di relax o semplicemente ripararsi dal sole e dalla pioggia.

Oltre ad una pergola bianca in legno lamellare, nell’area si trovano una rampa di accesso per i disabili, staccionata in legno, portabici e fontanino per l’acqua, un tavolo, due panchine e pure un totem per piccole riparazioni fai da te da parte dei ciclisti.

“L’idea – ha spiegato l’assessore alla cura urbana Cristina Balbi, – era quella di rendere più fruibile questa ciclabile, una delle più frequentate, conosciute e più lunghe della città, lungo la quale, però, non c’erano aree così attrezzate. In realtà non ce ne sono in altre parti della città, almeno così complete. Ci avviciniamo quindi a quelle che sono le dotazioni standard delle piste ciclabili europee”.

L’intervento di Debba, realizzato con 8 mila euro, fa parte di un progetto di arredo urbano del valore di circa 100 mila euro, che interessa più quartieri della città e che intende dare risposte alle segnalazioni dei cittadini. Non solo sostituendo e valorizzando elementi di arredo o componenti architettonici semplici, ma puntando anche alla riqualificazione complessiva dell’area interessata.

Rientrano nel progetto anche gli interventi, già ultimati, in contra’ della Piarda, dove è stata resa più ampia e sicura l’area della fermata dell’autobus e nella zona del cimitero Maggiore (sostituzione della staccionata in legno), così come l’installazione, ancora in corso, delle 40 nuove panchine in luoghi nevralgici del territorio comunale, (a san Bortolo, lungo le ciclabili Divisione Julia, Casarotto, Maddalene, Bertesina, Anconetta-Ospedaletto, Anconetta-Saviabona e al cimitero di Casale).

A breve verranno inoltre rimossi i lavatoi di via Cul de Ola e strada della Paglia, che ormai hanno perso la loro funzione e sono invece diventati luoghi pericolosi e di degrado. Per finire, dopo Pasqua è previsto un intervento al bosco e nella pista ciclabile di Maddalene, che collega il quartiere a strada Pasubio. Oltre alla posa di nuove panchine, è previsto il rinforzo dell’argine del percorso con una palificata in legno, la sostituzione del panello esplicativo del bosco urbano e della staccionata che delimita il bosco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *