Breaking News

Vicenza, a Vinòva si parla di cultura e sviluppo

Vicenza – Si terrà giovedì 15 marzo, alle 20.30 ai Chiostri di Santa Corona, a Vicenza, il nuovo appuntamento promosso dall’associazione Vinòva e rivolto al tema “Cultura, economia, città. Modelli ed esperienze oltre la politica dell’evento”. Ospiti della serata saranno lo storico dell’arte e curatore, Guido Beltramini, il rettore dell’Università di Trento, Paolo Collini, e il ricercatore della Fondazione Think Tank Nord Est, Riccardo Dalla Torre. Il compito di introdurre l’incontro spetterà invece a Giancarlo Corò, docente all’Università Cà Foscari e membro dell’associazione Vinòva, mentre le conclusioni saranno affidate al candidato sindaco di Vicenza e past president di Vinòva, Otello Dalla Rosa.

“Sempre più spesso- si legge in una nota di Vinòva – le città promuovono iniziative culturali per animare la vita urbana, valorizzare il proprio patrimonio, attirare flussi turistici. La cultura viene così ad assumere il ruolo di nuovo fattore dello sviluppo locale, capace di coniugare maggiore qualità della vita e promettenti opportunità di lavoro. Ma quanto davvero pesa l’industria culturale in Italia e quali sono le sue prospettive di crescita? In che modo la produzione culturale riesce a creare le risorse necessarie al suo sviluppo? In quali condizioni e in quali città le politiche culturali sono riuscite a esprimere meglio il loro potenziale?”

“Per rispondere a queste domande Vinòva propone un confronto con tre importanti esperti di economia della cultura. Riccardo Dalla Torre, economista ed esperto di politiche culturali e del turismo, fornirà un quadro generale sul ruolo della cultura nello sviluppo delle città, proponendo una comparazione di diversi modelli di politiche culturali in base anche al diverso impatto sullo sviluppo. Verranno inoltre analizzate anche le recenti assegnazioni del titolo di capitale italiana ed europea della cultura”.

Seguirà un confronto con Paolo Collini, rettore dell’Università di Trento, che analizzerà l’importante ruolo che l’Università può svolgere come istituzione culturale del territorio, raccontando in particolare uno dei casi di maggior successo internazionale quale il Festival dell’economia di Trento. Guido Beltramini, storico dell’arte e curatore di importanti mostre, proporrà una riflessione sulla necessità di sviluppare un miglior rapporto fra l’identità culturale di una città e le sue politiche culturali.

“Vorremmo andare oltre il dibattito sulle grandi mostre che continua a tenere banco in città – spiega il presidente di Vinòva, Stefano Beretta – ampliare lo sguardo e iniziare una riflessione su nuove iniziative che possano coinvolgere direttamente istituzioni, associazioni e in generale cittadini che operano nel mondo della cultura a Vicenza. Intensificare le collaborazioni, dove già esistono, o ricercarle dove ancora sono carenti, può contribuire a creare reti virtuose sul territorio, vera linfa vitale di un progetto duraturo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *