Breaking News

Transpolesana, De Berti: “La stiamo curando”

Venezia – “Non ho nessuna intenzione di diventare l’incubo dei dirigenti dell’Anas, ma se questo fosse necessario perché i lavori sulla Transpolesana siano completati presto e bene, non esiterò a incalzarli anche in modo ossessivo”.

Parole che non lasciano dubbi sulla risolutezza con cui l’assessore ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti della Regione del Veneto, Elisa De Berti, sta seguendo gli interventi di sistemazione e messa in sicurezza di una delle arterie più discusse del Veneto, la Transpolesana, che per troppo tempo ha patito ritardi e inefficacia nell’attività di manutenzione e riqualificazione.

Ieri, nella sede del Genio civile della città scaligera, De Berti ha convocato i sindaci dei comuni attraversati dalla Statale 434 per illustrare, insieme ai tecnici dell’Anas, il quadro delle opere di manutenzione ordinaria e straordinaria già effettuate e di quelle previste nel corso di quest’anno.

“Sin dal mio insediamento in Regione – prosegue l’assessore – ho sollecitato l’Anas a programmare una seria e adeguata azione di risanamento complessivo della principale strada della Bassa, ponendo rimedio a molti, troppi anni di investimenti inadeguati e di scarsa attenzione per questo collegamento infrastrutturale strategico per l’area veronese e rodigina”.

Ai 18 milioni di euro spesi nel biennio scorso, si aggiungono i nove del 2018, utilizzati per lavori di rafforzamento della sovrastruttura stradale, di ripristino delle pavimentazioni fortemente ammalorate, di adeguamento degli impianti tecnologici ai fini della sicurezza, di installazione barriere, ecc. “Rispetto a quelli del passato – conclude De Berti – questi sono interventi pensati e realizzati per durare nel tempo: non stiamo semplicemente medicando la Transpolesana, la stiamo curando”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *