Breaking News
Gioconda Belli alla Fiera del libro di Leipzig , nel 2016 - Foto: Smokeonthewater (CC BY-SA 4.0)
Gioconda Belli alla Fiera del libro di Leipzig , nel 2016 - Foto: Smokeonthewater (CC BY-SA 4.0)

Torna Poetry Vicenza, due mesi di poesia in città

Vicenza – Torna il Festival Poetry Vicenza, che porta in città quaranta eventi nell’arco di due mesi, da oggi al 21 maggio. La rassegna è promossa dalle Gallerie d’Italia Palazzo Leoni Montanari, sede museale e culturale di Intesa Sanpaolo, e dal Comune di Vicenza , in collaborazione con l’associazione culturale TheArtsBox, con il Dipartimento di studi linguistici e culturali comparati dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e con Vicenza Jazz.

Giunto alla sua quarta edizione, il festival viene non a caso inaugurato oggi, nella Giornata mondiale della poesia. L’appuntamento è per le 18, a Palazzo Chiericati, con un incontro con due poeti traduttori, Angelo Tonelli e Paolo Ruffilli, accompagnati dalle musiche del Michele Calgaro Trio e dall’introduzione di Biancamaria Rizzardi dell’Università di Pisa. Si vuole in questo modo rendere anche un omaggio al lavoro dei traduttori, indispensabile per la diffusione della poesia nel mondo.

Nei due mesi di Vicenza Poetry, si avvicenderanno in città ben 50 poeti (dei quali 26 stranieri e 24 italiani) provenienti da una ventina di nazioni e da tre continenti. Alcuni ospiti sono noti anche per l’impegno civile, costato loro la prigionia o l’esilio, come è avvenuto per Abdilatif Abdalla (Kenia), Gioconda Belli (Nicaragua), Dinu Flamand (Romania) e Raúl Zurita (Cile).

Tra i nomi più noti a livello internazionale spiccano quelli di Gioconda Belli (Nicaragua), Juan Carlos Mestre (Spagna), Glyn Maxwell (Inghilterra), Habib Tengour (Algeria). Presenti e protagonisti di singole performance saranno anche i direttori di alcuni dei più importanti festival di poesia in Europa.

Vi saranno anche tredici mostre d’arte legate alla poesia e ai poeti in altrettanti spazi culturali e associazioni cittadine, oltre a eventi extra  come spettacoli e tributi. Previsti infine alcuni incontri con i giovani nelle sedi di quattro istituti superiori della città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *