Breaking News

Torna “Haru no Kaze”, il Giappone a Vicenza

Vicenza – Torna, dal 16 al 25 marzo, a Vicenza, “Haru no Kaze – Vento di primavera – Il Giappone a Vicenza”, il festival della cultura giapponese che l’assessorato comunale alla crescita organizza in collaborazione con l’associazione Ukigumo. La manifestazione, che è molto ricca di appuntamenti ed eventi, è giunta alla decima edizione e, negli anni, ha fatto di Vicenza un punto di riferimento irrinunciabile per gli appassionati, i cultori delle arti e della cultura nipponica e per tutti coloro che ne sono attratti e vogliono approfondirne la conoscenza.

Il festival, il cui nome in giapponese significa “Vento di primavera” e nella cui immagine compaiono i fiori di ciliegio, simbolo del Giappone, è stato presentato a Palazzo Chiericati dal vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d’Elci, da Cinzia Geretti, presidente, e da Maria Paola Bordignon, vicepresidente e responsabile della locale sede dell’associazione Ukigumo. “La manifestazione – ha evidenziato Bulgarini d’Elci – riflette, in maniera non semplificatoria ma intelligente, appassionata e raffinata, sul tema dell’identità giapponese, una cultura millenaria ed estremamente articolata e stratificata, che noi poco conosciamo. E lo fa in tempi in cui le identità vengono invece brandite come clave, in cui si preferisce costruire muri anziché ponti”.

Va anche sottolineato che il notevole e progressivo riscontro avuto negli anni da questo evento, in termini di interesse, contatti e afflusso di pubblico, lo ha convertito da festival di carattere locale in una manifestazione di livello nazionale, richiamando persone non solo dal vicentino e dal Veneto ma da tutta Italia. Lo sforzo organizzativo dell’associazione Ukigumo per questa decima stagione è stato intenso, per proporre al meglio le diverse iniziative, mantenendo sempre la massima cura nella salvaguardia dell’atmosfera e dell’estetica giapponese.

Il programma di “Haru no kaze 2018” ripropone innanzitutto iniziative di successo, come la lavorazione del bonsai o la conoscenza della cucina e dei giochi giapponesi Shogi e Kendama, insieme al gioco del Go. Seguendo poi una formula ormai collaudata e apprezzata dal pubblico, verranno proposte rassegne espositive, ma anche incontri culturali e workshop con dimostrazioni suggestive, come la vestizione del kimono e la conferenza con performance live di danza Butoh.

L’inaugurazione della manifestazione è in programma venerdì 16 marzo, alle 10.30, nella sala degli Stucchi a Palazzo Trissino, alla presenza del console generale aggiunto del Giappone Makoto Tominaga. Tutti gli appuntamenti della manifestazione invece sono pubblicati nel Calendario eventi del sito www.comune.vicenza.it.

Un commento

  1. Mi interessano scambi opinioni gusti, sport affinita’ con donne orientali, con incontri , frequentazioni culturali e tempo libero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *