Breaking News
Positivo il bilancio del primo anno di attività dello Sportello energia Altovicentino
Positivo il bilancio del primo anno di attività dello Sportello energia Altovicentino

Bilancio ok per Sportello energia Altovicentino

Thiene – A circa un anno dalla sua inaugurazione, nel gennaio dello 2017, è tempo di tracciare un primo bilancio dello Sportello energia per l’Altovicentino, che riunisce ben dodici comuni (Santorso, capofila del progetto, Arsiero, Breganze, Lugo di Vicenza, Marano, Piovene, Posina, Santorso, Sarcedo, San Vito di Leguzzano, Thiene, Tonezza e Zugliano. I dati sono positivi: è infatti consistente il numero di persone che ha usufruito di questo servizio gratuito per chiedere consulenze, informazioni e pareri in tema di risparmio energetico e che ha partecipato alle serate pubbliche organizzate.

Lo sportello, a disposizione del pubblico dalle 18.30 alle 20, è itinerante: il primo giovedì del mese è aperto a Santorso, nella casa del custode di Villa Rossi, il secondo e il quarto troverà spazio all’Urban Center di Thiene, in piazzetta Rossi e, infine, il terzo giovedì del mese sarà ospitato dalla biblioteca comunale di Breganze, in via Castelletto. Per informazioni e appuntamenti si può inviare una e-mail a sportelloenergiaaltovicentino@gmail.com.

Collegato allo sportello è il Gruppo di acquisto solare, Gas, che proseguirà anche nel 2018 e che riunisce le persone interessate al passaggio a tecnologie quali fotovoltaico, boiler a pompa di calore, solare termico e climatizzatori ad alta efficienza. L’aggregazione delle domande permette di ottenere maggiori garanzie e prezzi più bassi rispetto a quelli presenti di solito nel mercato. Dall’attivazione di questo Gruppo circa 60 famiglie hanno realizzato questo tipo di impianti ad energia verde. In ogni caso va precisato che l’adesione al Gas, non obbliga poi all’acquisto.

“L’esperienza dello sportello, partita a Santorso due anni fa – ha sottolineato il primo cittadino santorsiano, Franco Balzi -, gode di buona salute. Non solo perché il progetto ha allargato i suoi confini e, dai dieci di partenza, ora abbraccia dodici Comuni, ma anche perché sviluppa altre iniziative che andranno ad aggiungersi a quelle già esistenti”.

“A questo proposito, anche in vista della liberalizzazione del mercato – ha precisato il responsabile dello sportello, Andrea Ragona, di Legambiente, – abbiamo pensato di integrare l’attività dello sportello con incontri per spiegare alle persone come interpretare, per capirle a fondo, le offerte dei vari operatori, così da fare una scelta consapevole”.

Tra le tematiche trattate nei seminari ci saranno anche la mobilità elettrica, per far conoscere ai cittadini l’attuale situazione di questa tecnologia e i suoi possibili sviluppi, ma anche l’inquinamento atmosferico, con un focus sulle biomasse.

“Il nostro – ha sottolineato Tiziana Occhino, sindaco di Arsiero – è un lavoro di informazione e di divulgazione non solo dall’ente ai cittadini, ma anche dall’amministrazione comunale ad altre amministrazioni comunali. Questo perché solo una sinergia compatta del territorio può a dare una risposta sostanziale a certe problematiche. A proposito di mobilità sostenibile, per esempio, tutto il territorio si deve strutturare per dare il servizio che serve, altrimenti si rischia di essere meno incisivi, perché meno attrezzati”.

“L’idea di creare una rete – ha concluso Balzi -, di scambiare nuove pratiche, ottimizzando le poche risorse che i Comuni hanno a disposizione, si sta traducendo in una operazione efficace, che permette di offrire nuovi importanti servizi ai cittadini”.

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *