Breaking News
Un taser di tipo militare, dispositivo che usa l'elettricità per paralizzare i il soggetto colpito
Un taser di tipo militare, dispositivo che usa l'elettricità per paralizzare i il soggetto colpito

Si sperimenta il taser per le forze dell’ordine

Venezia – Apprendiamo con soddisfazione che, con circolare del capo della Direzione anticrimine, è partita in questi giorni una sperimentazione della pistola elettrica denominata taser per le forze dell’ordine presenti in dieci città italiane scelte per il progetto, tra le quali, per il Veneto, la città di Padova. E’ da anni che Fratelli d’Italia aveva indicato il taser come uno strumento idoneo per tutelare gli agenti di pubblica sicurezza riducendo il rischio di eventuali colluttazioni con i fermati”.

Sergio Berlato
Sergio Berlato

Sono parole del consigliere regionale e coordinatore per il Veneto di Fratelli d’Italia, Sergio Berlato, che nello specifico ricorda come il gruppo consiliare del suo partito, già nel settembre 2015, avesse aveva presentato una mozione, approvata poi dal consiglio regionale, che impegnava la giunta regionale ad attivarsi presso il governo affinché le forze di polizia si potessero dotare di strumenti di dissuasione non letali quali il taser, come già avviene in diverse nazione del nord Europa e negli Stati Uniti.

“Questa richiesta – ha aggiunto Berlato – rientra nel nostro programma delle politiche per la sicurezza, una priorità sentita, oltre che dai cittadini, dagli operatori delle forze dell’ordine che, tramite i sindacati di polizia, hanno avuto modo con noi di confrontarsi su questi temi in più occasioni. E’ un primo passo importante per dare maggiori garanzie alle forze dell’ordine e permettere loro di svolgere al meglio il loro importante compito”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *