Breaking News
Il presidente Zaia davanti ai totem che saranno posizionati negli ospedali della Regione
Il presidente Zaia davanti ai totem che saranno posizionati negli ospedali della Regione

Sanità, gli utenti potranno valutare i servizi

Venezia – Carta e penna per riportare giudizi, apprezzamenti, critiche, suggerimenti sulla sanità del Veneto. Insomma, per mettere nero su bianco una valutazione sui servizi offerti e sull’assistenza appena ricevuta. È una opportunità che sarà offerta dalla prossima settimana agli utenti dei 68 ospedali della nostra regione.

Si tratta di vere e proprie postazioni di contatto, 200 in totale, posizionate in zone strategiche di grande passaggio in ogni ospedale, finalizzate al miglioramento del rapporto informativo con i cittadini e composte da due “totem”. Uno offre un modulo da compilare con i propri commenti e da imbucare in una cassetta postale di colore rosso; l’altro presenta al cittadino le foto, l’e-mail e i numeri di telefono dei manager che compongono le direzioni strategiche di ogni struttura, in modo da avere la visione diretta e l’eventuale contatto di chi amministra la complessa macchina sanitaria regionale.

“Questa – ha commentato il presidente del Veneto, Luca Zaia – è la prima operazione di customer satisfaction che non viene appaltata a società esterne asettiche e ipertecnologiche, ma che sarà affidata a un modulo cartaceo semplice e intuitivo e a una biro. Assicuro che leggerò personalmente, assieme ai direttori generali delle strutture sanitarie, ognuna delle schede che la gente compilerà. Per capire davvero cosa funziona e cosa no bisogna prima di tutto sapere come ha vissuto il contatto con l’ospedale ogni singolo paziente”.

“Sappiamo in partenza – ha concluso – che troveremo un po’ di tutto dentro a quelle cassette postali ma, dopo aver letto, siamo certi che potremo trovare anche suggerimenti utili da tradurre, dove possibile, in scelte organizzative. Mai come in questo caso, la gente parlerà e noi ascolteremo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *