Breaking News

Rucco: “Bene il recupero dell’Hotel Europa, ma…”

Vicenza – “La ristrutturazione in corso dell’ex Hotel Europa è un segnale positivo e rassicurante per il futuro di una zona di Vicenza in cui permane tuttavia una situazione di insicurezza e degrado, che preoccupa i residenti e va risolta quanto prima”. A parlare così, in una nota congiunta diffusa oggi, sono Francesco Rucco, consigliere comunale e candidato sindaco di Vicenza, e Valter Casarotto, responsabile della lista civica Uniamo Vicenza che, insieme ad altre sostiene la candidatura di Rucco in vista delle elezioni comunali nel capoluogo berico.

“La mobilitazione dei cittadini – sottolinea Casarotto – , che in quasi duemila hanno firmato una petizione dopo aver appreso che l’ex Hotel Europa era stato acquistato dai proprietari dell’Hotel Adele, uno delle principali struttura per richiedenti asilo in città, ha prodotto i risultati auspicati e ora il cantiere procede speditamente con l’obiettivo di recuperare l’ex albergo entro la fine dell’anno, ma la situazione in zona non può certo dirsi risolta. L’occupazione dell’area ex Sartori e dello stabile di via Frescobaldi, adiacente all’autorimessa comunale, continuano a creare forti disagi, nonostante il puntuale intervento della polizia locale, alla quale va riconosciuto l’impegno nel rispondere alle segnalazioni dei residenti”.

“Entro fine anno l’Hotel Europa – osserva Rucco da parte sua – tornerà ad essere una struttura ricettiva a vocazione turistica e con un elevato standard di qualità, ma il livello di attenzione sulla sicurezza della zona deve rimanere alto, perché chi abita e lavora in zona continua a percepire quel senso di insicurezza diffusa che aleggia un po’ in tutta la città e che in questa zona è particolarmente avvertito a causa della presenza di diverse situazioni a rischio degrado. Continueremo quindi a vigilare sulla situazione, e seguiremo con particolare attenzione lo sviluppo delle ipotesi di recupero dell’area ex Sartori, convinti che il recupero degli immobili abbandonati e degli spazi inutilizzati sia il modo più efficace per riportare senso di sicurezza e qualità della vita in tutta la città”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *