Breaking News
Venezia, Palazzo Balbi, sede della giunta regionale - Foto: Alma Pater (CC)
Venezia, Palazzo Balbi, sede della giunta regionale - Foto: Alma Pater (CC)

Pfas, Sbrollini: “La Regione faccia la sua parte”

Roma – Oltre all’approvazione, ieri, del decreto sullo stato di emergenza in Veneto in relazione alla contaminazione da sostanze perfluoro alchiliche, il Ministero dell’ambiente ha direttamente impegnato, dalle proprie disponibilità, finanziamenti per 80 milioni di euro, per concorrere alla soluzione della questione Pfas.

“I fondi stanziati – ha spiegato la senatrice del Partito democratico, Daniela Sbrollini – erano già disponibili da diversi mesi, ma la Regione non ha saputo presentare un progetto serio e credibile che fosse immediatamente attuabile. Voglio ricordare che l’ambiente è una di quelle competenze sulle quali direttamente la Regione ha potere di controllo e organizzazione dei servizi”.

“Negli scorsi anni – ha proseguito – non solo il governo regionale non è stato capace di monitorare a fondo il problema, ma ha poi richiesto, in maniera tardiva, lo stato di emergenza, obbligando lo stato a nominare un commissario che avrà pieni poteri sull’ opera di bonifica e rinnovamento degli impianti per garantire la salute dei cittadini.

“Con questo intervento economico e con la nomina del commissario – ha dunque riassunto Sbrollini – il Governo ha fatto la sua parte, mentre la Regione continua a rimanere immobile, senza stanziare sufficienti risorse complementari per concorrere al miglioramento della qualità della vita dei cittadini e per la tutela del nostro territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *