Breaking News
Venezia, Palazzo Balbi, sede della Giunta regionale - Foto: Alma Pater (CC)
Venezia, Palazzo Balbi, sede della Giunta regionale - Foto: Alma Pater (CC)

Olimpiadi invernali, Zaia scrive a Malagò

Venezia – “E’ mia premura confermarle con la presente il forte e convinto sostegno della Regione del Veneto alla manifestazione d’interesse della città di Cortina d’Ampezzo alla candidatura ad ospitare i Giochi Olimpici Invernali per l’edizione 2026”. Comincia con questa frase una lettera inviata oggi dal presidente della Regione del Veneto Luca Zaia al presidente del Coni Giovanni Malagò, in relazione alle candidature italiane alle Olimpiadi Invernali del 2026.

“Come già più diffusamente illustrato nella deliberazione del 21 marzo 2018 di cui ho personalmente promosso l’adozione – scrive Zaia a Malagò – ritengo che la città di Cortina e il territorio circostante, per la loro storia e peculiare posizione geografica nel quadro delle impareggiabili Dolomiti, già riconosciute Patrimonio mondiale dell’umanità, sia la soluzione vincente per promuovere al meglio l’immagine del nostro Paese, e del Veneto in particolare, nel panorama europeo e internazionale”.

“Posso assicurarle – scrive ancora Zaia – che l’amministrazione regionale che rappresento farà quanto in suo potere, nel rispetto rigoroso dei ruoli istituzionali di tutti i soggetti coinvolti, per garantire, anche dal punto di vista più strettamente organizzativo, la migliore riuscita dell’evento”. Dichiarando di rimanere “a disposizione per quanto eventualmente necessario”, Zaia conclude di confidare “in un positivo accoglimento della proposta avanzata dal sindaco di Cortina”.

Il presidente della Regione inoltre, non ha mancato di commentare la la comunicazione inviata dal Coni al Cio rispetto alle Olimpiadi invernali 2026, nella quale si indicano le candidature di Milano e Torino. “Noi siamo sempre rispettosi delle regole e ligi ai regolamenti e alle procedure – ha detto Zaia -. Le rispetteremo fino in fondo ma, al contempo, vigileremo e verificheremo che tutti le abbiano rispettate in questa partita per la candidatura alle Olimpiadi invernali. Le manifestazioni d’interesse del Veneto e di Cortina sono state elaborate sulla base di quanto prevede il regolamento del Cio (Comitato olimpico internazionale) che ci è stato fornito dal Coni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *