Breaking News
Franco Lerda
Franco Lerda

Il Vicenza Calcio esonera Zanini. Torna Lerda

Vicenza – “Il curatore informa la città, i tifosi, il team della società e tutto il settore giovanile che ha chiesto al sig. Franco Lerda e al sig. Giacomo Chini di guidare la prima squadra del Vicenza Calcio fino alla fine del campionato”. Chiaro fin dall’inizio, il comunicato del Vicenza Calcio diffuso, oggi in serata, non lascia spazio a dubbi: si cerca qualcosa che dia una svolta. E così ecco che il club di via Schio, guidato dal curatore fallimentare Nerio De Bortoli, esonera Nicola Zanini e richiama sulla panchina Franco Lerda, per altro già sotto contratto con la società.

La sconfitta di domenica scorsa in effetti ha fatto male, e non solo perché costringe i biancorossi a rimanere in acque di fondo classifica. Il Vicenza è sembrata infatti una squadra svuotata, demotivata, prima di ogni spinta propulsiva, forse demoralizzata e rassegnata. Magari esageriamo, ma certamente si è visto in campo qualcosa di molto simile ad una nave che affonda, e per la verità sembra prematuro a tutti invece intonare già un de profundis.

C’è bisogno insomma di una scossa, di riposizionare la barra ed attizzare il fuoco per raggiungere la salvezza e mantenere la speranza di salvare oltre un secolo di tradizione biancorossa. Franco Lerda questo lo ha già fatto, nel 2016, quando arrivò, proprio in questo periodo rilevando Pasquale Marino e portando il Vicenza di allora alla salvezza in serie B. L’augurio che gli facciamo tutti è, naturalmente, quello di ripetere l’impresa.

Intanto, il Vicenza Calcio, ringrazia “con grande affetto e stima mister Nicola Zanini e mister Giorgio Sterchele per l’impegno, la dedizione e la volontà offerta alla squadra, al team e ai tifosi. Il curatore – conclude la nota del club biancorosso – chiede a tutti i tifosi di continuare a sostenere la squadra per l’importante sfida di sabato contro il Santarcangelo, con il solito calore e la solita passione di sempre”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *