Breaking News

Danza, i Ballets Jazz de Montréal al Comunale

Vicenza – Appuntamento di rilievo, martedì 6 marzo, alle 20.45, per la stagione di danza del Teatro Comunale di Vicenza. In data unica, saranno di scena i Ballets Jazz de Montréal, con un trittico firmato da tre importanti coreografi contemporanei che prevede “Rouge”, di Rodrigo Pederneiras, su musica di Paul Baillargeon e dei fratelli Grand, “Kosmos”, di Andonis Foniadakis, musica di Julien Tarride, e “O Balcão de Amor”, di Itzik Galili, su una selezione di musica cubana di Perez Prado. Dopo la data di Vicenza, per la quale restano ancora pochissimi biglietti, si esibiranno al Teatro Ristori a Verona giovedì 8 marzo.

L’incontro con la Danza, che anche questa volta precederà lo spettacolo, è in programma nel foyer alle 20 e sarà condotto da Maria Luisa Buzzi, giornalista, studiosa e critico di danza, direttore di “Danza&Danza”, la più autorevole testata italiana specializzata, e di “Danza&Danza International”, edizione internazionale del magazine.

Il programma della serata, della durata due ore, con due intervalli, ideato dal direttore artistico della Compagnia Louis Robitaille, propone un mix  sospeso tra sonorità etniche, musica elettronica e atmosfere cubane ad accompagnare di danza contemporanea che esalta al meglio la fisicità e la tecnica. “Rouge”, il primo brano, si rifà alle tradizioni e alla cultura dei Nativi americani, una danza corale e intensa in cui emergono i sentimenti della fuga e della libertà.

Il lavoro centrale, “Kosmos”, proporrà una creazione in cui domina un’inarrestabile energia, ricca di straripante fisicità, esaltata nelle danze di gruppo. A chiudere la serata “O Balcão de Amor”, rivisitazione di un lavoro creato per il Balé da Cidade de São Paulo, un lavoro brioso che si sviluppa tra movimenti di mambo e sequenze dinamiche ad alto virtuosismo.

I Ballets Jazz de Montréal, compagnia affermata a livello internazionale, fanno dell’unione di estetiche e tendenze coreografiche diverse la loro cifra distintiva. 

Fondati nel 1972 da Geneviève Salbaing, Eva Von Gencsy e Eddy Toussaint, sono diretti dal 1998 da Louis Robitaille, a suo tempo nome di punta del balletto canadese, guida che ha ulteriormente ampliato il repertorio dell’ensemble . Il suo obiettivo è quello di fare dei BJM “una compagnia che regali emozioni, dimostri personalità e esalti l’assoluta libertà”. Si sono già esibiti al Comunale di Vicenza, durante la tournée italiana del 2014, raccogliendo molto consenso.

Prima della loro esibizione, nell’ambito del Progetto Supporter, la serata comincerà con brevi esibizioni di giovani promesse della danza, selezionate da critici ed esperti. Si comincerà con Siro Guglielmi, giovane vicentino formatosi alla Scuola del balletto di Toscana che presenterà la sua prima creazione, “Pink Elephant”, basata sul concetto di desiderio e sull’ambivalenza di presenza/assenza. Della performance, Guglielmi è coreografo, interprete e costumista; le musiche sono di Alessio Zini e Cristiano de Palo, i video di Roberto Cinconze.
 Biglietti anche online sul sito www.tcvi.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *