Breaking News
La sede di Confindustria Vicenza
La sede di Confindustria Vicenza

Elezioni politiche, le valutazioni di Confindustria

Vicenza – “Gli italiani hanno deciso di dare avvio alla Terza Repubblica. E’ evidente a tutti che si tratta di un cambiamento epocale, che rivoluziona gli assetti precedenti. Seppur con differenze non banali tra le diverse aree del Paese, dalle urne escono vincitori e sconfitti in maniera più chiara e netta di quanto siamo abituati”. E’ il commento al risultato delle elezioni politiche, di Luciano Vescovi, presidente di Confindustria Vicenza che non manca di sottolineare che, nonostante la chiarezza dell’esito del voto, “per colpa di una legge elettorale fatta male, non si ha la più pallida idea di chi, come e con quale maggioranza, possa far nascere un governo”.

“Ce lo aspettavamo – aggiunge il presidente di Confindustria Vicenza -, ma questo rende più complicato, per noi, fare il nostro lavoro. Siamo in un contesto in cui le aziende stanno correndo, i nostri numeri sono per certi versi incredibili: la crescita della produzione industriale, negli ultimi due trimestri del 2017, ha fatto segnare un +3,91% e un +4.69%, forse batteremo il record assoluto di export del 2015. Insomma, ci sarebbe bisogno di avere un contesto e un sistema Paese in cui le regole del gioco siano chiare e stabili almeno nel medio periodo. Solo così si può pensare di investire e di assumere, avendo ben definite le condizioni entro cui noi, come imprenditori, possiamo fare la nostra parte”.

“Per questo – conclude Vescovi -, a breve, inviteremo tutti gli eletti che rappresentano il vicentino ad affrontare i temi proposti da Confindustria alle Assise di Verona e proporremo loro di partecipare ad un confronto con i nostri imprenditori associati per discuterne a viso aperto. Perché la parte più importante di una tornata elettorale come questa è il dopo, è il cosa si fa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *