Bollo auto, mai più per i mezzi del volontariato

Venezia – “E’ una scelta significativa e importante aver stabilizzato anche quest’anno l’esenzione dal bollo auto degli automezzi delle associazioni di volontariato che trasportano anziani e disabili. Il Veneto ha introdotto nel 2015 questa norma di civiltà, per aiutare chi aiuta in un settore particolarmente delicato e nevralgico del welfare di comunità”.

Sono parole dell’assessore regionale al sociale, Manuela Lanzarin, pronunciate a commento del voto unanime espresso dal consiglio regionale del Veneto sulla legge che proroga per un altro anno l’agevolazione introdotta con la legge finanziaria 2015. Nella nostra regione sono oltre 300 i veicoli degli organismi di volontariato dedicati ai servizi di trasporto sociale che si sono avvantaggiati finora dell’agevolazione regionale.

“L’intervento legislativo –ha aggiunto l’assessore, tra i primi firmatari dell’iniziativa, –  che si è reso necessario per dare stabilità e certezza all’agevolazione, fa chiarezza sui dubbi sorti quest’anno nell’applicazione della legge di stabilità e nelle coperture finanziarie. Questa legge fa definitivamente chiarezza e assicura le risorse finanziarie per coprire i mancati introiti. E rappresenta un impegno della giunta, che ha trovato la condivisione di tutte le forze politiche, per un intervento ulteriore che renda definitiva l’esenzione dal bollo per le onlus nonché per le associazioni di promozione sociale che svolgono un servizio di trasporto socialmente utile, sussidiario e complementare alla rete dei trasporti pubblici sociosanitari”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *