Breaking News

Ancora incendi causati dalle canne fumarie

Nanto – Vigili del fuoco impegnati nella giornata di ieri, in particolare in serata, in alcuni incendi originati dalle canne fumarie, in diverse zone della provincia di Vicenza. Innanzitutto sono intervenuti a Ponte di Nanto, in viale Riviera Berica, per un incendio che si era sviluppato in un camino e che rischiava di estendersi alla copertura del tetto in legno. I pompieri, giunti da Vicenza con due automezzi tra cui l’autoscala, sono risusciti a spegnere le fiamme e a limitare i danni alla canna fumaria.

Altri due incendi simili si sono verificati, sempre ieri, a Roana e Gallio. Per questo i vigili del fuoco ricordano di usare certi semplici accorgimenti per che per evitare problemi di questo tipo, che provocano talvolta danni ingenti a tetti e canne fumarie, costringendo intere famiglie fuori di casa. Il consiglio è quello di effettuare la periodica manutenzione degli impianti e una adeguata progettazione nelle nuove installazioni.

“Rivolgersi sempre a tecnici specializzati – raccomandano i pompieri – che certificano la conformità dell’impianto alle disposizioni di legge. Prima dell’utilizzo delle stufe o i caminetti, leggere attentamente  il manuale fornito dal costruttore nel quale viene riportata la tipologia e quantità di materiale da bruciare all’ora. Effettuare sempre un’adeguata manutenzione dell’impianto,  a partire dalla periodica pulizia della canna fumaria”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *