Breaking News
Neve sui tetti di Arzignano
Neve sui tetti di Arzignano

Allerta gelo e neve in Veneto anche per domani

Venezia – Neve e gelo in Veneto ancora per alcuni giorni, con la fase più intensa del maltempo, neve e freddo innanzitutto, prevista tra la giornata di oggi e le prime ore di domani, venerdì 2 marzo. Ma non sarà finita, tanto che il Centro decentrato della Protezione civile del Veneto ha emesso un bollettino mantenendo lo stato di attenzione fino alle 8 del mattino di sabato. Le previsioni metereo diffuse dal centro Arpav di Teolo che segnalano infatti ancora nevicate e gelate, in particolare in pianura, e non manca l’invito a tutti gli enti interessati ad attivarsi con mezzi e materiali per garantire viabilità e sicurezza. Eventuali situazioni di emergenza e criticità possono essere segnalate al numero verde 800 990 009.

Per quanto riguarda la situazione nella nostra provincia, non si registrano per ora gravi disagi o incidenti. Gli enti del resto sembrano essersi un po’ tutti attrezzati per tempo. Ad Arzignano e nei suoi dintorni ad esempio, il trattamento preventivo antighiaccio e antineve messo che è stato fatto sta dando buoni risultati, soprattutto sulle arterie stradali principali. I  mezzi spartineve e spargisale sono stati anche all’opera nel pomeriggio ed in serata. Sopralluoghi sul territorio e le segnalazioni dei cittadini hanno permesso interventi anche sulle altre strade”.

Nevicata copiosa anche a Valdagno, dove il piano neve è scattato con anticipo, già nei giorni scorsi. Nella giornata di oggi è partito il servizio di sgombero nella parte alta del territorio (Castelvecchio, Cerealto, Piana, Massignani, Novale Alta) dove si sono superati i sette centimetri fissati dal piano come livello minimo per eseguire un’efficace pulizia con i mezzi sgombraneve. Nel frattempo sull’intera rete viaria è in corso il trattamento con sale e ghiaino, oltre al trattamento di marciapiedi, piazze e percorsi pedonali.

Infine, è in piena attività anche a Bassano, il piano neve, che vede impegnati il magazzino comunale, la Sis, Etra, la Protezione civile e tre ditte private, per un totale di 50 persone al lavoro, 15 mezzi stradali impiegati a gestire 360 chilometri di strade e cinque spazzatrici e spalaneve per marciapiedi, per un uoso di 300 quintali di sabbia e 150 quintali di sale. Anche a Bassano le strade erano state trattate con il sale nei giorni scorsi, e le operazioni proseguiranno anche nelle prossime ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *