Breaking News

Vicenza, tenta la fuga dopo il furto. Arrestato

Vicenza – Un ragazzo di 30 anni, di nazionalità algerina, è stato arrestato nella serata di sabato scorso, il 17 febbraio, dai carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Vicenza, perché accusato di aver rubato un telefono cellulare dal negozio Mediaworld di Vicenza.

Secondo quanto ricostruito dai militari intervenuti, il 30enne, senza fissa dimora e con precedenti, avrebbe prelevato il cellulare dal negozio di tecnologia che si trova all’interno del centro commerciale Palladio, in strada padana verso Padova, e si sarebbe poi diretto verso l’uscita, con l’intenzione di evitare il passaggio alle cassa.

La cosa, però, non è passata inosservata all’occhio di un addetto alla vigilanza, che ha intimato all’uomo di fermarsi. Per tutta risposta, il 30enne ha proseguito per la sua strada e, nel tentativo di eludere il controllo dell’operatore, l’avrebbe colpito con un pugno.

Nonostante il colpo ricevuto (per le conseguenze del quale si è reso necessario il ricorso al pronto soccorso dell’ospedale di Vicenza), l’addetto alla vigilanza è riuscito a bloccare l’algerino e a consegnarlo ai militari dell’arma, che nel frattempo erano stati allertati.

Al termine delle formalità di rito e recuperato il telefono cellulare, il 30enne, identificato in Imad Aloahm Msabh, è stato arrestato e trattenuto in una delle camere di sicurezza del Comando Provinciale. Questa mattina, al termine dell’udienza, il giudice ha condannato l’uomo a 11 mesi di reclusione e l’ha rimesso in libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *