Breaking News

Vicenza, cerimonia pubblica per la cittadinanza

Vicenza – Per la prima volta a Vicenza, durante una cerimonia pubblica, è stata conferita oggi la cittadinanza italiana a dieci persone, otto maggiorenni e due minorenni, residenti in città. Il consiglio comunale, nella seduta del 28 settembre 2017, aveva infatti accolto una proposta dei consiglieri Giancarlo Pesce, Ennio Tosetto, Renato Vivian, Alessandra Marobin, Stefano Dal Pra Caputo, Bianca Ambrosini, Giacomo Possamai e Lorenza Rizzini, che con una mozione rilevavano che “il conferimento della cittadinanza italiana è un momento di altissimo valore civico grazie al quale un cittadino straniero o apolide entra a far parte a pieno titolo della comunità, nella pienezza dei diritti e dei doveri che discendono dall’appartenere allo Stato italiano”.

E così, questa mattina, la sala Bernarda, che ospita le sedute del consiglio comunale, ha accolto dieci nuovi cittadini. Sono sei donne, due di nazionalità rumena, una nigeriana, una filippina, una ucraina e una equadoregna, e due uomini, di nazionalità serba, con due minori entrambi serbi di 15 e 17 anni. Alla cerimonia erano presenti l’assessore alla semplificazione e innovazione Filippo Zanetti, quello alla comunità e alla famiglia, Isabella Sala, e il presidente del consiglio comunale, Federico Formisano. Per il consiglio degli stranieri c’erano la presidente Marina Grulovic, il vicepresidente Harun Miah Muhammed e alcuni consiglieri, oltre a Matteo Soccio della Casa per la pace.

Al discorso introduttivo dell’assessore Zanetti è seguito il giuramento dei nuovi cittadini alla Repubblica, al Tricolore e alla Costituzione italiana, di cui hanno accettato lo spirito e i valori fondamentali. Poi c’è stata la firma dell’atto. A ciascuno di loro è stata donata una copia della Costituzione italiana. I nuovi cittadini italiani, gli adulti, sono: Iyi Evelyn, Utanes Glenda, Jankovic Milos, Paliy Mariya, Molina Velez Merly Jeoconda, Toader Violeta, Cretu Nicoleta, Markovic Borivoje. Previste altre analoghe cerimonie il 7 marzo, il 4 e il 18 aprile.

Ricordiamo che la cittadinanza italiana può essere acquisita per matrimonio o unione civile, per residenza in Italia, per beneficio di legge, per riconoscimento della cittadinanza italiana per discendenza, per riconoscimento della filiazione, per la convivenza del figlio minorenne con il genitore che ha acquisito la cittadinanza italiana.

Per informazioni dettagliate consultare la scheda “Cittadinanza italiana” sul sito del Comune di Vicenza. Le richiesta di cittadinanze arrivano soprattutto da persone provenienti dal Bangladesh (14%), e a seguire Marocco (11%), Pakistan (9%), Ghana (8%), Albania (7&%) e Serbia (6%). Nel 2012 le cittadinanze conferite sono state 213, mentre furono 557 nel 2013, 798 nel 2014, 568 nel 2015 , 862 nel 2016 e 870 nel 2017. Dall’inizio di quest’anno ad oggi, i nuovi cittadini italiani a Vicenza sono 93.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *