Cronaca

Tentata estorsione e lesioni. 17enne nei guai

Bassano del Grappa – Tentata estorsione e lesioni personali dolose sono le accuse mosse ad un ragazzo bassanese di 17 anni, nei confronti del quale è stata emessa una ordinanza di custodia cautelare, con collocamento in comunità, che è stata eseguita sabato mattina dai carabinieri di Bassano.

Per capire la vicenda è opportuno cominciare dal principio, vale a dire da quando, il 24 gennaio, uno studente di Nove si è presentato, accompagnato dal papà, nella stazione di via Emiliani, a Bassano, per denunciare un tentativo di estorsione, risalente al 20 gennaio, e un episodio di lesioni, avvenuto invece quella stessa giornata.

Il 14enne ha raccontato ai militari che il 20 gennaio era stato avvicinato da un gruppetto di ragazzi, composto dal 17enne e da altri due minori, ed era stato invitato a seguirlo sotto il ponte Nuovo. Qui, ha proseguito il novese, il più grande dei tre lo avrebbe colpito al volto ed allo stomaco e minacciato ulteriori violenze, nel caso in cui, il giorno seguente, non gli avesse consegnato del denaro e la felpa che in quel momento aveva indosso.

Spaventato, lo studente non aveva fatto parola con nessuno di quanto accaduto e, per qualche giorno, era riuscito a non incontrare il 17enne, ma la mattina del 24 gennaio il bassanese si sarebbe rifatto vivo: dopo aver incrociato e seguito fino dentro alla scuola il 14enne, lo avrebbe colpito con dei pugni e lo avrebbe spinto, facendogli sbattere la testa contro una porta. La situazione aveva attirato l’attenzione del personale scolastico, il cui arrivo aveva fatto fuggire l’aggressore.

A questo punto, lo studente si era rivolto ai carabinieri, i quali, considerata la gravità dell’episodio, hanno subito avviato le indagini per identificare l’autore del gesto, anche raccogliendo delle testimonianze all’interno dell’istituto scolastico. Le risultanze investigative hanno portato l’autorità giudiziaria ad emettere, nei confronti del 17enne (già denunciato, per altri reati, nel corso dell’anno) una ordinanza di custodia cautelare in comunità, che è stata eseguita alle 8.30 di sabato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button