Breaking News

“Tutu”, danza e ironia al Teatro Comunale di Vicenza

Vicenza – Sarà piuttosto insolito e curioso il prossimo appuntamento della stagione di danza del Teatro Comunale di Vicenza. E’ in programma sabato 10 febbraio, alle 20.45, e domenica 11 febbraio, alle 18, e vedrà in scena i Chicos Mambo, compagnia francese tutta al maschile, nello spettacolo dal titolo “Tutu”, con regia e coreografia di Philippe Lafeuille. Si tratta di un ensemble di sei danzatori che, travestiti da ballerine, mettono la loro tecnica al servizio dello humour e della parodia della danza classica.

Ad introdurre questa versione, molto particolare e divertente, dello spettacolo di danza sarà Franco Bolletta, critico e studioso delle arti performative contemporanee, consulente artistico per la danza del Teatro La Fenice di Venezia. Lo farà nel consueto Incontro con la Danza, al Ridotto, che precede lo spettacolo, sabato 10 febbraio alle 20 e domenica 11, alle 17. Bolletta racconterà al pubblico i riferimenti coreografici e retroscena di quanto si vedrà poi in scena.

Lo spettacolo è stato creato da Philippe Lafeuille nel 2014, per celebrare i venti anni dei Chicos Mambo, una compagnia che è la versione europea dei newyorchesi Ballets Trockadero de Montecarlo, e che propone una danza en travesti rigorosissima, divertente, in ragione della capacità di fare buona danza mixata con una travolgente ironia. “Tutu” con sottotitolo “La danza in tutte le sue condizioni”, è il terzo spettacolo della compagnia, dopo “Barcelone-Paris-Caracas” le città natali dei tre fondatori, ispirato alla Famiglia Adams e a James Bond, e “Méli-Mélo”, del 1998, che ha dato al gruppo la celebrità internazionale.

Lo spettacolo ha avuto più di centomila spettatori, repliche in tutta Europa, otto mesi ininterrotti sul palcoscenico del Teatro Bobino a Parigi nel 2015, il Premio del pubblico al 50esimo Festival Off di Avignone. E’ una commedia coreografica in venti quadri che porta in scena tutti i linguaggi della danza. Dalla variazione dei quattro grandi cigni del classico “Il Lago dei cigni” di Petipa-Cajkovskij, alla parodia della parodia di “Swan Lake” di Matthew Bourne, fino alle passerelle in sottoveste tipiche del repertorio di Pina Bausch. E ancora il passo a due dalla “Bella Addormentata”, e i servi di scena in nero che reggono a turno la ballerina o il suo partner. Per le due date di “Tutu” al Comunale restano ancora dei biglietti, che si possono acquistare anche online sul sito del teatro www.tcvi.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *