Un giovane Bob Dylan negli anni ‘60
Un giovane Bob Dylan negli anni ‘60

Omaggio a Bob Dylan al Teatro Spazio Bixio

Vicenza – Non solo pezzi piacevoli da ascoltare, ma anche messaggi di pace contro ogni forma di sopruso e violenza, tanto che alcune sue canzoni sono diventate veri e propri inni generazionali, come “Blowin’in the wind”, caposaldo sonoro delle proteste americane contro la guerra in Vietnam. Al Teatro Spazio Bixio è in programma una serata dedicata alla musica del più grande cantautore di tutti i tempi, insignito del Premio Nobel per la Letteratura, Bob Dylan.

Sabato 10 febbraio, alle ore 21, la compagnia Ensamble Vicenza Teatro porterà sulla scena la sua poesia che, in cinquant’anni di concerti, avventure e sfide, ha tracciato un segno importante nella storia della musica popolare. Grazie alla voce e alla chitarra di Thierry Di Vietri, alla fisarmonica di Fiorella Mauri, e con la partecipazione Enrico Pesavento alla beat box, il pubblico sarà accompagnato in un  viaggio on the road tra canzoni e racconti che hanno fatto la storia del rock.

Lo spettacolo si inserisce all’interno di “Facciamo 2”, la dodicesima edizione di “Teatro Elemento”, dello spazio off del Comune di Vicenza, affidato per la parte artistica e organizzativa a Theama Teatro. “Bob Dylan – spiegano gli organizzatori – non rappresenta un periodo circoscritto perché la sua musica e le sue parole affrontano temi politici, sociali e filosofici che travalicano qualsiasi confine geografico, anagrafico e culturale. È l’uomo che negli anni Sessanta ha esplorato le vette del songwriting, sperimentando da pioniere il folk-rock e il country-rock, e che ha saputo accostare mondi che prima di lui parevano incompatibili: la poesia colta e la canzone popolare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *