Vicenzavicenzareport

Il freddo in arrivo sul Veneto. Gelo, neve e vento

Venezia – Preannunciato da giorni, nel fine settimana arriverà il grande freddo, per un maltempo che del resto già si è fatto vivo con tempo piovoso, in alcune zone anche nevoso, e le temperature già un pò scese. Ma sarà da domani sera, sabato 24febbraio, che dovremo affrontare le condizioni più rigide. Il Centro funzionale decentrato della Regione del Veneto ha già emesso comunque oggi, alle 13 i suoi avvisi, che prevedono, fino a lunedì, venti tesi e a tratti forti da nord-est. La giornata di domenica sarà invece caratterizzata dalla possibile caduta di qualche fiocco di neve, anche in pianura.

E’ stata quindi dichiarata la fase operativa di attenzione per neve, da riconfigurare, a livello locale, in fase di preallarme o allarme, in base all’intensità dei fenomeni, dalla notte di sabato fino a domenica 25 febbraio. Allerta per vento forte invece sulla costa e nelle zone limitrofe da domani sera a lunedì. Il clima particolarmente rigido potrebbe inoltre favorire la formazione e la persistenza di ghiaccio su tutto il territorio regionale, quindi attenzione, soprattutto in auto, sulle strade. Evitare di uscire di casa infine nella giornata di domenica, o se lo si fa coprirsi bene, perché arriverà aria gelida di origine artico siberiana, e la sensazione di freddo sarà acuita dai venti nord orientali.

Per quanto riguarda la città di Vicenza, il Comune e Aim, a cui è affidato il piano neve cittadino, terranno monitorata per tutto il week end l’evoluzione meteorologica, pronti ad intervenire in caso di necessità. Aim Amcps ha già allestito gli otto mezzi spargisale in dotazione, preallertando il personale in reperibilità e i terzisti. Se necessario, la salatura prenderà il via a partire dai punti critici della rete stradale, come sottopassi, salite e rotatorie, nei tempi utili a rendere il più efficace possibile l’intervento.

Aim Ambiente, invece, è pronta a far scattare l’attività di spargimento del sale nelle zone pedonali del centro storico, a Monte Berico, davanti ad edifici pubblici e scuole. Per quanto riguarda queste ultime, inoltre, sono già stati consegnati sacchi di sale ad integrazione delle scorte ed è stata disposta l’accensione anticipata delle caldaie, in modo che lunedì mattina gli ambienti siano adeguatamente riscaldati.

Raccolto l’appello del sindaco a monitorare con particolare attenzione le persone più fragili, l’assessorato alla comunità e alle famiglie ha organizzato uscite supplementari dell’unità di strada, per sollecitare i senzatetto a ricoverarsi nelle accoglienze comunali, invitando le altre unità di strada a fare altrettanto. Ha inoltre aumentato in via straordinaria il numero di posti letto all’albergo cittadino e confermato l’accoglienza presso i container di via Battaglione Framarin. Caritas diocesana, a sua volta, ha allestito ulteriori posti letto nel proprio ricovero notturno. La polizia locale, infine, sarà presente con proprie pattuglie sul territorio per rispondere alle richieste di intervento.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button