Breaking News

Torna M’illumino di meno. Molte iniziative a Vicenza

Vicenza – Torna “M’illumino di meno”, la giornata volta a promuovere il risparmio energetico promossa dalla trasmissione di Rai Radio 2 Caterpillar. E’ in programma per venerdì 23 febbraio e Vicenza è la città con il maggior numero di iniziative, oltre venti, in questa quattordicesima edizione della campagna annuale di sensibilizzazione sul risparmio energetico e gli stili di vita sostenibili, alla quale il capoluogo berico partecipa dal 2009.

“La nostra città – ha ricordato l’assessore alla progettazione e sostenibilità urbana, Antonio Dalla Pozza – aderisce convinta a questa manifestazione cresciuta di anno in anno, su un tema che ci è sempre stato molto a cuore. Il Comune di Vicenza comunque lavora costantemente sui temi del risparmio energetico, della sostenibilità, della mobilità dolce e del contrasto all’inquinamento atmosferico. Non solo abbiamo elaborato tutta una serie di iniziative, dalla rottamazione delle caldaie ai contribuiti per l’acquisto di biciclette a pedalata assistita, ma stiamo anche rispettando gli obiettivi fissati dal nostro Piano d’azione per l’energia sostenibile, con cui ci impegniamo ad abbassare del 20% le emissioni di CO2 in atmosfera entro il 2020. E il monitoraggio biennale cui siamo sottoposti dall’Unione Europea dimostra che siamo in linea con gli obiettivi”.

Inizialmente rivolta ai soli cittadini, per invitare a ridurre al minimo il consumo energetico, spegnendo il maggior numero di dispositivi elettrici non indispensabili, “M’illumino di meno” è stata poi accolta con successo prima a livello locale, con l’adesione dei singoli comuni, ed in seguito dalla presidenza del Consiglio dei ministri con il patrocinio del Ministero dell’ambiente. La giornata, coinvolgendo le principali piazza italiane, raccoglie le idee più interessanti e innovative, in Italia e all’estero, per razionalizzare i consumi di energia e di risorse, dai piccoli gesti quotidiani agli accorgimenti tecnici che ognuno può declinare a proprio modo per tagliare gli sprechi.

Questa quattordicesima edizione mette in primo piano il tema della salvaguardia della terra con lo slogan “Sotto i nostri piedi c’è la terra e per salvarla bisogna cambiare passo”. A Vicenza, venerdì 23 febbraio, oltre all’invito rivolto a tutti i cittadini di spegnere le luci e i dispositivi elettrici non indispensabili, dalle 18 alle 20, nello stesso arco di tempo verrà tradizionalmente spenta l’illuminazione dei principali monumenti (piazza dei Signori e piazza delle Erbe, mura scaligere di viale Mazzini, Basilica di Monte Berico e piazzale della Vittoria, Villa Capra detta “La Rotonda” e Gallerie d’Italia Palazzo Leoni Montanari, quest’ultimo fino alle 19.30. Ma sono in calendario numerose altre iniziative coordinate dal Comune, in realtà fin dal giorno prima, giovedì 22 febbraio, per iniziativa della Biblioteca civica Bertoliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *