Hockey ghiaccio, Asiago perde contro i Lupi

Asiago – La Migross Supermercati Asiago Hockey non riesce a battere il Val Pusteria davanti ad un’Odegar pieno in ogni ordine di posto e vede sfuggire l’accesso alla Finale di domani. Tom Barrasso può contare su tutti i suoi giocatori, mentre il Val Pusteria deve fare a meno di Pance ed Elliscasis. Il primo tempo si apre con l’Asiago che parte subito all’arrembaggio, il goal però viene solo sfiorato da Scandella con un tiro al volo. Subito dopo il Val Pusteria si porta in vantaggio con Andergassen che devia un tiro dalla blu, il disco prende una traiettoria imprevedibile e beffa Cloutier.

L’Asiago non ci sta e torna a premere in avanti, il pareggio arriva al 9:19 con Nigro, che sfrutta un rebound concesso da Tragust e da dietro porta insacca il goal del pareggio tirando addosso al goalie ospite che fa da sponda. Passano solo due minuti e in situazione di 4 contro 4 il Val Pusteria torna a condurre con Althuber, che mette il disco alle spalle di Cloutier dopo che c’era stato un contrasto tra Helfer e Tessari molto dubbio e che i direttori di gara hanno lasciato correre. I Giallorossi tornano a spingere e alla fine trova il goal del pareggio al 15’ con Rosa che mette un disco verso la porta difesa da Tragust, il disco viene deviato da un pattino di un difensore e finisce la sua corsa in fondo alla rete.

Secondo tempo completamente da dimenticare per l’Asiago che regge per 6 minuti prima di cedere il passo agli ospiti per ben tre volte. Al 6:26 segna Bona deviando un tiro di Oberrauch da poco più avanti della linea blu. Non passa neanche un minuto e Helfer dalla blu segna ancora per i suoi, tiro al volo che finisce in rete. L’Asiago fatica ed inizia a racimolare minuti di penalità, il Val Pusteria però nonostante le varie conclusioni non riesce a segnare con l’uomo in più. Al 15:41, dopo che gli Stellati avevano appena ucciso una penalità comminata a Casetti, arriva il quinto goal degli ospiti: Althuber si smarca sulla sinistra, viene servito e riesce a battere Cloutier, sfruttando così una disattenzione della formazione di casa. Negli ultimi minuti Olivero viene penalizzato con 4 minuti di penalità, due minuti e 46 secondi scontati nel finire di seconda frazione, mentre il restante minuto e 14 secondi dovranno essere scontati dai Leoni ad inizio terzo tempo.

Ad inizio terzo tempo il Val Pusteria segna sfruttando quello che rimaneva della penalità fischiata ad Olivero e si porta sul 6 a 2 con Di Casmirro. L’Asiago fatica molto, ma al 6’ in powerplay accorcia con Stevan che al volo mette il disco in porta dopo una gran giocata di Sullivan. Il goal dà la scossa alla Migross che inizia a spingere di più. La partita però corre veloce e Benetti e compagni non riescono a rifarsi sotto. A 5 minuti dalla fine il Val Pusteria deve giocare con l’uomo di movimento in meno, Barrasso decide allora di togliere Cloutier e di giocare in 6 contro 4.

I Lupi riescono ad uccidere la penalità ma ad un minuto e mezzo dalla fine subiscono la quarta rete ad opera di Nigro, con l’Asiago sempre senza portiere sul ghiaccio. I Leoni non si risparmiano e si ributtano in avanti, Gellert al volo colpisce l’incrocio dei pali, Scandella sul ribalzo segna ma di pattino, si vede così annullare il goal. Negi ultimi secondi i Giallorossi ci provano con tutto l’orgoglio di cui dispongono, ma non basta. L’HC Val Pusteria vince il match 4 a 6 e in casa Migross Asiago rimane tanto rammarico per una partita che era sicuramente alla portata dei Leoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *