Breaking News

Bertoliana, Mantovani: “Sviluppo, e resti dove è”

Vicenza – Candidati sindaci a Vicenza in questi giorni attenti al futuro di una istituzione culturale importante per la città come la Bibilioteca Bertoliana. Sul tema interviene oggi anche Fabio Mantovani, candidato del centrodestra secondo il quale “in primo luogo, va chiarito che la maggioranza che governa da dieci anni Vicenza, e di cui Otello Dalla Rosa è espressione, arriva in ritardo ad agitare un’emergenza di cui si parla da tanto, troppo tempo, e che è stata tenuta nel cassetto senza che si possa chiaramente comprendere il perché”.

“In altri termini – continua Mantovani -, come è possibile che il futuro della Bertoliana sia una priorità al decimo, ed ultimo, anno di governo? L’anno scorso non lo era? E l’anno prima? E chi doveva decidere e risolvere il problema? Gli stessi che oggi inspiegabilmente si preoccupano. Questo bisognerà spiegarlo agli utenti che aspettano da più di dieci anni una risposta chiara e, soprattutto, un po’ di concretezza e meno demagogia. In ogni caso, noi riteniamo che lo sviluppo della Biblioteca Bertoliana debba avvenire nel contesto in cui è ed in cui era stata definita dall’amministrazione Hullweck, e che non ha mai poi avuto il seguito che meritava per la disattenzione del centrosinistra, che arriva con dieci anni di ritardo e con l’ennesima occasione mancata”.

“Nel frattempo – conclude il candidato del centrodestra -, l’idea stessa di Polo bibliotecario si è evoluta rispetto ad allora; bisogna oggi pensare ad un luogo che sia anche punto di aggregazione e di socialità, oltrepassando le funzioni tradizionali cui ci ha abituato, in un momento in cui mancano riferimenti educative stabili. La Bertoliana, nella nostra concezione, deve diventare, come avviene in molte altre evolute realtà sia nazionali che europee, una vera e propria porta aperta tra la città e le generazioni, soprattutto le più giovani, una porta scorrevole delle opportunità culturali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *