venerdì , 15 Ottobre 2021
Vittoria per il Famila Schio nella semifinale di Coppa Italia contro San Martino. Immagine di repertorio
Vittoria per il Famila Schio nella semifinale di Coppa Italia contro San Martino. Immagine di repertorio

Basket, il Famila agguanta la finale di Coppa Italia

Alessandria – Ennesima finale di Coppa Italia, la nona consecutiva, conquistata dal Famila Wuber Schio ieri sera, sconfiggendo per 72-51, le Lupe giallonere del Fila San Martino di Lupari. Al PalaCima di Alessandria le arancioni hanno giocato un’ottima gara: in affanno solo nelle fasi iniziali del match, le ragazze di coach Vincent hanno presto recuperato, prendendo il comando e scavando il solco. Tra tutte a spiccare è Isabelle Yacoubou, punto fermo dell’attacco delle vicentine, che stasera ha messo a referto una doppia doppia: 23 punti e 10 rimbalzi.

Nell’altra semifinale, al contrario di questa giocata punto a punto, a spuntarla è stata la Gesam Gas che ha sconfitto, per 55-51 l’Umana Reyer Venezia. La finale, dunque, in programma questa sera alle 20, vedrà opposte le scledensi alle toscane. Alle 17, c’è invece la finale di Coppa Italia di serie A2 tra Bologna e Crema. Entrambe le sfide sono trasmesse in diretta e in chiaro da Sportitalia.

Per quanto riguarda la cronaca della gara del Famila, San Martino di Lupari parte forte e al quarto minuto si trova in testa per 2-8. Altri due giri di lancette e il Famila raddrizza la partita, grazie alle ottime conclusioni di Anderson, Yacoubou e Zandalasini, 11-11. I due liberi realizzati da Miyem si traducono nel primo vantaggio arancione, 15-13. Un +2 che Yacoubou, precisa solo a metà dalla lunetta, trasforma in +3, 16-13. Per chiudere, il botta e risposta tra Mahoney e Zandalasini fa avanzare il tabellone, ma non muta il divario tra le due squadre, 18-15.

Due centri in 20 secondi portano Schio a +7, 22-15, e forzano il primo time out di coach Abignente. Al rientro sul parquet, le Lupe arrancano, mentre il Famila pesca ottime soluzioni e schizza a + 12, 27-17, quando sul cronometro sono trascorsi appena tre minuti. Contro break delle giallonere, che si destano dal torpore e ritrovano la via del canestro, 27-20, però il pallino del gioco resta nelle mani delle scledensi, e al ventesimo le vicentine conducono per 37-24.

Schio inaugura la ripresa con un gioco da tre di Yacoubou, frutto di un canestro e del tiro libero aggiuntivo per un fallo subito, 40-24. Dopo aver incassato un pesante 13-0, 50-24, le padovane vanno a bersaglio con Keys, 50-26. 24 punti di differenza tra le due compagini che rimarranno sul tabellone anche alla terza sirena, 58-34.

In apertura di ultimo quarto Tagliamento appoggia al tabellone il +26, 60-34. In questa frazione a prevalere sono le Lupe, che vanno a bersaglio con maggiore continuità rispetto ai periodi precedenti e limano il loro passivo, fino al -16, 67-51. Il tempo per chiudere la rimonta, però, non c’è, perché sul cronometro sono rimasti solo un paio di minuti. A spegnere definitivamente le speranze del Fila ci pensano Anderson, con una tripla, e la solita Yacoubou, che fissano il risultato sul 72-51

Schio: Yacoubou 23, Gatti, Miyem 6, Tagliamento 8, Anderson 14, Masciadri, Zandalasini 10, Ngo Ndjock 2, Dotto 6, Macchi 3

San Martino di Lupari: Oroszova 4, Mahoney 13, Filippi 2, Tonello 3, Amabiglia 3, Fassina 1, Bailey 6, Keys 15, Beraldo ne, Milani, Gianolla 4

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità