Breaking News
Una riunione, a Roma, nei mesi scorsi, del tavolo sull’autonomia del Veneto
Una riunione, a Roma, nei mesi scorsi, del tavolo sull’autonomia del Veneto

Autonomia, FdI: “Unità nazionale rispettata”

Venezia – Procede per tappe il cammino verso l’acquisizione di maggiori forme di autonomia per il Veneto. Tra la nostra regione e lo Stato si tratta, come è noto, su 23 materie, in un percorso iniziato all’indomani del voto referendario del 22 ottobre scorso.

Sull’argomento interviene oggi Fratelli d’Italia, i cui consiglieri regionali veneti, Sergio Berlato e Massimiliano Barison, sottolineano in una nota dio aver “sostenuto con convinzione  il referendum per una maggiore autonomia, poiché essa non è in alcun modo essere incompatibile con la salvaguardia del valore indiscutibile dell’unità nazionale”.

“In questo momento – aggiungono Berlato e Barison – sono cinque le materie su cui si basa la pre-intesa tra la nostra regione ed il Governo nazionale: ambiente, istruzione, sanità, lavoro, rapporti internazionali e con l’Unione Europea. Temi importanti che richiedono una discussione importante, riguardante la compartecipazione sui tributi e i costi standard per la gestione dei servizi”.

“Questi sono gli argomenti che definiscono il vero federalismo – precisano i due consiglieri regionali -. Esprimiamo soddisfazione per il lavoro svolto fino a questo momento perché si sta procedendo sulla linea tracciata dal progetto dei legge approvato in consiglio regionale. Un passaggio importante a cui il gruppo consiliare Fratelli d’Italia ha apportato il proprio contributo costruttivo e con medesima convinzione seguirà, passo dopo passo, anche il resto della trattativa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *