Breaking News

Arzignano, con il Carnevale arriva pure l’ordinanza

Arzignano – E’ tutto pronto, ad Arzignano, per il tradizionale appuntamento con il Carnevale. Un evento che quest’anno si svolgerà di domenica, il 4 febbraio. A partire dalle 14, le vie e le piazze del centro storico si riempiranno di festa e colori, pronti ad accogliere la sfilata dei carri, il cui percorso partirà da via Kennedy e, attraverso piazza Marconi, raggiungerà il centro.

“Tanti genitori – ha spiegato il sindaco, Giorgio Gentilin – ci avevano chiesto di poter partecipare alla festa dei loro figli senza dover ricorrere alle ferie o ai permessi di lavoro. Per questo l’amministrazione e la Pro loco, che organizzano il Carnevale, hanno deciso di programmare questo evento di domenica”.

Come oramai d’abitudine in caso di situazioni ad alta affluenza di persone, anche per la manifestazione arzignanese verranno adottate misure di sicurezza, in rispetto della circolare Gabrielli contro il terrorismo. A questo proposito è stata infatti emessa una ordinanza in materia di sicurezza urbana e per prevenire situazioni di degrado.

Il provvedimento stabilisce, per gli esercenti del centro storico (gestori di attività commerciali, pizzerie d’asporto, kebab e attività analoghe, gestori di distributori automatici), di vendere, per asporto, bevande alcoliche in qualsiasi contenitore e di vendere qualsiasi genere di bevande in contenitori in vetro o alluminio dalle 13 alle 18. Nello stesso arco di tempo è anche fatto divieto a chiunque di introdurre bevande alcoliche all’interno dell’area in cui si svolge la manifestazione.

“Sempre per garantire la sicurezza e soprattutto il decoro urbano – ha spiegato l’assessore agli eventi Nicolò Sterle – non si potranno usare materiali quali gesso, farina, uova talco e assimilati, confezioni di schiuma, sapone, spruzzatori vari di sostanze liquide o solide oppure qualsiasi altra sostanza che possa molestare o recare disagio alle altre persone. La nostra è una festa che punta sul divertimento delle famiglie e dei bambini. Per questo sarà anche attivato il Centro operativo comunale e i blocchi mobili e fissi delle nostre associazioni di protezione civile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *