mercoledì , 22 Settembre 2021

Vicenza Calcio fallito. De Bortoli è il curatore

Vicenza – Tutto secondo previsioni. A Vicenza si è tenuta infatti quest’oggi l’udienza del tribunale fallimentare chiamato a decidere le sorti del Vicenza Calcio e come previsto è stato dichiarato il fallimento della società. La buona notizia è che è stata confermata l’autorizzazione all’esercizio provvisorio e questo darà la possibilità di concludere il campionato e di trovare, nel frattempo, qualcuno interessato ad investire nel club e rilevarlo nell’asta fallimentare. Non che sia facile, intendiamoci, dato che quando si tratta di tirar fuori i soldi (e non sono pochi) coloro davvero disponibili ed affidabili si trovano sempre con difficoltà.

Tuttavia la speranza rimane aperta… Scontata, ma pur sempre da accogliere con soddisfazione, è anche la conferma oggi, come curatore fallimentare, di Nerio De Bortoli, che era già stato nominato nei giorni scorsi come amministratore del Vicenza Calcio e che ha già incontrato giocatori e tecnici ai quali ha infuso un certo ottimismo, tanto che i calciatori biancorossi sarebbero quasi tutti  intenzionati a rimanere, pur potendosi svincolare e cercare un altro club

Naturalmente il curatore dovrà fare soprattutto gli interessi immediati dei creditori, a cominciare dai giocatori attuamente nella rosa, e quindi le ristrettezze economiche saranno inevitabili. De Bortoli ha anche assicurato che sarà sugli spalti nel prossimo impegno di campionato del Vicenza, sabato, a Teramo. Tutti sperano adesso in positive novità, magari nella passione di qualche imprenditore vicentino, o che si riaprano strade che si erano chiuse nei mesi scorsi, tra le quali potrebbe eserci anche un ritorno sulla scena di Boreas Capital, l’unica seria e percorribile strada prima del fallimento.

A commentare la giornata che ha segnato ufficialmente il fallimento del Vicenza Calcio, oggi, anche il sindaco Achille Variati. “E’ una giornata triste – ha sottolineato il sindaco -, ma almeno ora le cose sono chiare. Con la dichiarazione di fallimento si apre una nuova pagina, non semplice, che avrà bisogno della generosità di tanti per salvare non solo una società, non solo una squadra dalla storia centenaria, ma un pezzo dell’identità della nostra comunità”.

“Da parte mia – ha aggiunto Variati – rimarrò ovviamente a stretto contatto con il curatore fallimentare per facilitare, nel rispetto dei ruoli, il percorso migliore per garantire alla squadra di proseguire il campionato. Penso che anche l’incontro organizzato per domani sera, al teatro Astra, dal Centro coordinamento club biancorossi, Curva sud e Distinti, possa essere l’occasione di un utile confronto e che la grande mobilitazione, generata da sano affetto sportivo, che si sta creando attorno a questa vicenda possa tradursi in sostegno concreto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità