Breaking News
Palazzo Ferro Fini, a Venezia, sede del consiglio regionale. Foto di Stefano Remo (CC BY-SA 3.0)
Palazzo Ferro Fini, a Venezia, sede del consiglio regionale. Foto di Stefano Remo (CC BY-SA 3.0)

Regione, Berlato confermato alla Terza commissione

Venezia – Sergio Berlato, consigliere regionale e coordinatore per il Veneto di Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale, è stato riconfermato alla presidenza della Terza commissione consiliare permanente. La commissione si è riunita oggi, proprio per il rinnovo dell’ufficio di presidenza. Si trattava di una formalità, prevista dal regolamento del Consiglio regionale del Veneto per la scadenza di metà legislatura “che però conferma – ha commentato lo stesso Berlato – l’impegno e l’attività e la produttività dimostrata in questi anni.

Sergio Berlato
Sergio Berlato

Berlato ha ricevuto 44 voti sui 47 accreditati, ed ha messo poi in evidenza come “i dati ufficiali del consiglio regionale dimostrino che la Terza commissione permanente, in questi due anni e mezzo, è stata la più produttiva in assoluto, con oltre 246 provvedimenti licenziati e mandati in approvazione in aula consiliare”.

“L’ottimo lavoro svolto dalla commissione – continua Berlato – riguarda una molteplicità di attività ed adempimenti quali i pareri sulle proposte di legge regionali e statali, sui provvedimenti amministrativi e le rendicontazioni. La Terza commissione permanente è competente per varie materie, quali le politiche economiche e del lavoro, l’istruzione e la formazione, la cultura e il turismo, le politiche agricole, la caccia e la pesca”.

“Ad ognuna di queste materie – conclude il consigliere regionale – è stata data attenzione ed importanza seguendo scrupolosamente le procedure previste, i tempi dettati dai lavori e le votazioni dell’Aula. La commissione è chiamata inoltre ad esprimere pareri anche su materie referenti ad altre commissioni che hanno una tematica affine. Confortati dalla bontà del lavoro svolto, continueremo con rinnovata determinazione per offrire risposte concrete alle esigenze dei cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *