Salvato escursionista bloccato sul Monte Zevola

Recoaro Terme – Aveva deciso di fare una escursione sul monte Zevola, sulle piccole dolomiti, nel territorio comunale di Recoaro Terme, ma non aveva fatto i conti con il ghiaccio, che aveva reso impraticabile il sentiero. L’escursionista, un ragazzo di 26 anni di Mirano, in provincia di Venezia, è stato così soccorso dai vigili del fuoco, intervenuti con l’equipaggio di volo dell’elicottero Drago 84.

Come detto, il giovane era partito con l’intento di raggiungere la sommità dello Zevola, ma ad un certo punto del suo cammino, a causa della neve ghiacciata che copriva il vaio e che l’aveva reso impraticabile, ha deciso di deviare dal sentiero segnalato.

Una mossa che non si è rivelata azzeccata, visto che, per la pericolosità del luogo, il 26enne non è riuscito né a proseguire né a tornare sui suoi passi. Il miranese si è trovato così bloccato a 1850 metri di altitudine, a un centinaio di metri dalla sommità del monte, ma è stato in grado di dare l’allarme con il suo cellulare, riuscendo a comunicare la sua posizione agli operatori del 115 contattati.

L’equipaggio di Drago 84 si è portato sul posto e, una volta individuato il ragazzo, un elisoccorritore si è calato ed ha raggiunto l’escursionista. Il miranese è stato quindi issato a bordo con il verricello e portato in salvo, al rifugio Battisti, dove era già presente  una squadra del soccorso alpino che ha provveduto a riaccompagnarlo a valle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *