Breaking News
La sede della Omba, a Torri di Quartesolo (VI) - Foto da: http://www.omba.biz/
La sede della Omba, a Torri di Quartesolo (VI) - Foto da: http://www.omba.biz/

Omba in liquidazione. Il Pd: “Regione intervenga”

Venezia – “Bisogna evitare che 130 dipendenti siano lasciati a casa. Per questo oggi, 4 gennaio, ho presentato alla giunta regionale un’interrogazione in cui chiedo i motivi di questa situazione e le modalità con le quali si vorranno salvaguardare l’occupazione e le competenze di un’azienda che lavora per società che godono di grandi commesse anche internazionali. Di fronte alle difficoltà, la nostra Regione non può e non deve girarsi dall’altro lato”.

Stefano Fracasso
Stefano Fracasso

A parlare così è Stefano Fracasso,  capogruppo del Partito Democratico nel consiglio regionale del Veneto, e l’azienda di cui si parla, messa in liquidazione e con 13o dipendenti in cassa integrazione, è la Omba, di Torri di Quartesolo, industria metalmeccanica storica per il territorio, fondata nel 1950 e dal 2001 di proprietà della famiglia Malacalza di Genova. Un altro pezzo dell’economia e della storia vicentina dunque che va in fumo, e purtroppo un vero dramma per tante famiglie…

Tra l’altro, come sottolinea anche Fracasso, l’azienda ha ancora notevoli potenzialità, quantomeno perché è inserita da tempo nel giro che conta, quello che gestisce commesse anche internazionali. Tra le importanti società partner della Omba, alle quali accenna il capogruppo Pd, ve ne sono forse anche di quelle che non pagano? Purtroppo succede spesso anche questo quando entra in crisi un’azienda che, sulla carta, dovrebbe invece godere di buona salute. In più, in Italia si sa bene che, in un modo o nell’altro i furbi e i disonesti hanno vita più tranquilla di coloro che rispettano le leggi, sia quelle scritte che quelle non scritte.

Ed ecco oggi, dunque, l’inziativa di Fracasso, che chiede all’assessore regionale alle politiche del lavoro, Elena Donazzan, “se non ritenga opportuno convocare urgentemente un tavolo di confronto con i dirigenti aziendali di Omba Impianti & Engineering Spa e le organizzazioni sindacali per salvaguardare l’attività e i livelli occupazionali di un’importante realtà economica e sociale del territorio veneto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *